Marco Dotti

Seconda Classe

#nonviolenza L'anestetico del linguaggio

2 Ottobre Ott 2013 1054 02 ottobre 2013
  • ...

Oggi si dovrebbe parlare di #nonviolenza A me è invece capitato di assistere a una violenza, verbale (fisica ça va sans dire). Ci ho provato, ma  stamattina, mercoledì 2 ottobre, un incidente ferroviario a Rovato, nel bresciano, ha paralizzato la linea ferroviaria Verona-Milano. Prima viene la solita indignazione per ritardi e rincari. Sempre più ritardi, sempre più rincari. Poi si scopre che dietro non c'è un disservizio, ma una tragedia - sempre più comune.

Un uomo si sarebbe gettato sotto il treno, comunque sia andata è morto. Le Ferrovie annunciano che "i treni subiranno rallentamenti o cancellazioni dovuti a personale estraneo all'azienda".

La violenza passa dall'anestetico del linguaggio. Chiamare morte la morte, vita la vita sarebbe già un passo verso una vera, concreta #nonviolenza. Le violenze peggiori avvengono coperte dai chiaroscuri del linguaggio.