Andrea Cardoni

SocialMediaStories

Feliz Navidad: le due facce del Natale

22 Dicembre Dic 2014 0819 22 dicembre 2014
  • ...

Ho incontrato Eva qualche anno fa e lei mi ha raccontato le sue storie. Eva non fa la fotografa, Eva è una fotografa. In Messico, in Chiapas, la chiamano “Dottoressa Fotografa” perché lì ha accompagnato dei medici per aiutare persone che un medico o un ospedale non lo hanno mai visto. Eva di storie di raccontare ne ha tante e però a me interessava sapere qual’è stata la foto, che ha scattato, che le ha cambiato la vita e lei mi ha raccontato questa storia. Ci sono due facce del Natale: una più luminosa e una più scura. C’era questo signore per strada, a Buenos Aires, che cercava cibo nell’immondizia del Natale luminoso di qualcun altro. Eva era lì: “Quella scena è stata proprio orribile. Io l’ho visto: lui ha alzato la testa e mi ha guardato”.  Eva ha chiesto al signore: “ti posso fare una fotografia?”. Il signore si è alzato, si è sistemato la camicia e ha detto: “Scatta”. Quando ha iniziato a cercare di mettere a fuoco, a Eva sembrava di mettere a fuoco la tristezza di questo signore. Poi ha fatto click.

[embed]https://www.youtube.com/watch?v=rWeuFnvaYt4[/embed]

Eva dice che in quel momento il signore ha capito che anche lei non era nella faccia luminosa del Natale. L’ha guardata e le ha detto: “Ti posso dare un abbraccio?”. 
Eva ha detto: “Si”. 
E mentre si stavano abbracciando, questo signore ha detto a Eva, nell’orecchio: "Feliz Navidad". Buon Natale.