9 Ottobre Ott 2015 0930 5 years ago 9 Ottobre Ott 2015 1429 5 years ago Udine

Per una corretta informazione sulla salute mentale

Italia Udine - Piazza della Libertà
www.cooperativaitaca.it/

Confronto tra giornalisti, operatori e utenti

Matto, pazzo, psicolabile, squilibrato. Follia omicida, insano gesto, follia killer. E ancora pericolosità, sicurezza, attacco, rischi, custodia. Sono solo alcune delle parole che leggiamo sovente sui media e anche su Facebook e che vengono associate per riportare eventi riferiti a persone con sofferenza mentale. Perché, tranne rare eccezioni, la maggioranza delle parole usate dai media quando si parla di salute mentale hanno connotazione negativa?
Se ne parlerà venerdì 9 ottobre a Udine in Sala Ajace dalle 9.30 alle 14.30 a “Per una corretta informazione sulla salute mentale. Giornalisti, operatori e utenti a confronto nella Giornata mondiale della Salute mentale”. L’evento è organizzato dalla Cooperativa sociale Itaca in collaborazione con l’Ordine dei giornalisti del Friuli Venezia Giulia, il Dsm di Udine e il Comune di Udine.

Dopo i saluti delle autorità, aprirà la sessione mattutina Mauro Asquini, direttore del Dipartimento di Salute mentale di Udine, che parlerà “Dello stigma e del pregiudizio: il Dsm cosa dice?”; a seguire Raffaella Maria Cosentino, giornalista freelance (tra le collaborazioni Redattore Sociale, Repubblica, L’Espresso, Bbc News), “Mass-media, pregiudizio e paura dell’altro: come praticare giornalismo responsabile”; Gianpaolo Carbonetto, giornalista (per il Messaggero Veneto è stato inviato speciale, caporedattore, responsabile del sito internet), “Alimentare lo stigma per un clic in più? Per una nuova etica dell’informazione rispetto ai temi della salute mentale, anche sui social media”; Maria Angela Bertoni, psichiatra (dirigente responsabile del Csm Udine Sud), “Le parole dell’ascolto e della cura: in bilico tra segreto professionale e prassi quotidiana”; concluderà i lavori del mattino il Gruppo attualità e confronto della Comunità Nove fruitori di servizi della salute mentale (Centro diurno gestito dalla Cooperativa Itaca all’interno dell’ex opp di Sant’Osvaldo a Udine), “Chiamati in causa. Il pensiero di un gruppo di lettori che frequentano i servizi di salute mentale”. Moderatore dei lavori del mattino Fabio Della Pietra, giornalista, ufficio stampa della Cooperativa Itaca. Dopo la pausa, al pomeriggio 13 – 14.30 seguirà la tavola rotonda con Mauro Asquini, Gianpaolo Carbonetto e Maria Angela Bertoni, moderatore Gian Luigi Bettoli, storico, presidente Legacoopsociali Friuli Venezia Giulia.

L’appuntamento si inserisce all’interno di “Disturbo? I colori della salute mentale in città”, la kermesse organizzata da Itaca a Udine in occasione della Giornata mondiale della Salute mentale (5-10 ottobre): teatro, arte, poesia, musica, fotografia. Ampio il partenariato che vede collaborare con Itaca Comune di Udine, Aas n.4 Friuli centrale, Dsm di Udine, Comunità Nove, Ordine dei giornalisti del Fvg, CipArt – Gruppo di arte economica, Circolo Arci Hybrida, Qudu Edizioni, associazione culturale Porto dei Benandanti di Portogruaro, Arci e gruppo teatrale Arci – Ccft, Librerie di Udine. La giornata del 9 ottobre rientra nei corsi di formazione rivolti ai giornalisti (5 i crediti previsti) previsti dall’Ordine nazionale giornalisti.

Foto Ivan Quaiattini