2 Marzo Mar 2016 2030 4 years ago Milano

Cose che abbiamo in comune

Italia Milano - via Rivoli, 6
www.dialoghidivitabuona.it/

Un incontro promosso da Dialoghi di vita buona con il cardinale Andrè Vingt-Trois, Monica Maggioni e Gianfelice Rocca

Immigrazione, meticciato, multiculturalismo, scontro e confronto tra religioni sono i temi di cui si discute mercoledì 2 marzo alle 20.30 al Piccolo Teatro Studio (via Rivoli 6 Milano), nella serata dei Dialoghi di vita buona: musica, teatro e confronto dedicati alle “Cose che abbiamo in comune” in una società multiculturale e meticcia.
È possibile in una realtà in cui convivono diverse visioni del mondo, immaginare e costruire concretamente un’idea di bene comune, capace di convincere e su cui convergere a partire da tradizioni, religioni, convinzioni differenti e, spesso, lontane?

Se lo chiederanno:
-l’arcivescovo di Parigi, il card. Andrè Vingt-Trois;
-Monica Maggioni presidente della Rai;
-il presidente di Assolombarda Gianfelice Rocca.

L’Arcivescovo di Parigi, il card. André Vingt-Trois, analizzerà come gli attentati di Parigi abbiano rivelato la fragilità della nostra società. E si chiederà cosa costituisce il legame del vivere insieme e come è possibile costituire una società solidale. Monica Maggioni punterà l’attenzione sul ruolo dei media. Il presidente Gianfelice Rocca approfondirà i temi dell’interazione e della dialettica esistente tra impresa e grandi città.

Questi interventi saranno introdotti dal professor Francesco Botturi, docente di Filosofia morale e prorettore dell’Università Cattolica del Sacro Cuore.

Successivamente i protagonisti si confronteranno tra loro e con il pubblico in un dialogo condotto da Arianna Ciampoli, di Tv2000.

La serata, che sarà anche trasmessa in diretta da Telepace e da Chiesa Tv e in differita il 3 marzo alle 22.45 da Tv2000, è ad ingresso gratuito fino ad esaurimento dei posti disponibili.

Per prenotare un posto al Piccolo Teatro Studio Melato di Milano è necessario inviare una mail all’indirizzo comunicazione@piccoloteatromilano.it o telefonare allo 02.72333301.

I Dialoghi vogliono suscitare anche una vasta condivisione e partecipazione culturale.
Il dibattito parte dalla rete attraverso il sito www.dialoghidivitabuona.it, l’account twitter @dialoghivb, la pagina Fecebook/Dialoghidivitabuona, il canale youtube.com/Dialoghidivitabuona e la mail partecipa@dialoghidivitabuona.it, alla quale possono essere inviate le domande da sottoporre ai relatori ospiti della serata.

Foto di Getty Images