14 Maggio Mag 2017 1000 5 years ago 14 Maggio Mag 2017 1730 5 years ago Milano

Grazie Mamma!

Italia Milano - piazza Santa Francesca Romana
www.libellulenelcuore.it

Libellule nel cuore, progetto dedicato all'elaborazione del lutto nei minori, invita a scrivere su palloncini da lanciare in cielo un pensiero dedicato alle mamme

Domenica 14 maggio le volontarie di Libellule nel cuore in piazza Santa Francesca Romana a Milano saranno presenti dalle ore 10 alle 17,30, per scrivere su un palloncino un pensiero per tutte le mamme del mondo, unite dallo stesso filo: quello dell’amore. Un filo che non si spezza neanche quando la vita finisce.

Un pensiero speciale andrà alle mamme e alle nonne che non sono più con noi e anche alle mamme che si ritrovano sole a crescere i propri figli, poiché la memoria è ciò che ci unisce ai nostri cari e che permette loro di continuare a vivere nei nostri cuori.

L’organizzazione ha già celebrato così la Festa del papà e con grande sorpresa- ricordano le volontarie -,” abbiamo riscontrato che sono stati proprio i bambini a coinvolgere con grande entusiasmo gli adulti, anche quelli più restii. Condividere un ricordo, sentire di non essere soli e di poter celebrare assieme ad altre persone questa Festa, è stata un’esperienza che ha coinvolto tutti, piccoli e grandi, oltre ogni aspettativa. Ma è stato soprattutto un momento “gioioso“, anche per i bambini che hanno mandato un pensiero al papà o al nonno che hanno perduto”.

In occasione della la Festa della Mamma, Libellule nel cuore libererà non solo palloncini ma anche tanti sorrisi con la presenza di Angelo Cattaneo, creatore del Joy Training, presente alle ore 17, per vivere insieme un momento di liberazione e di gioia che si diffonderà nell’aria assieme a centinaia di palloncini.

Libellule nel cuore è un progetto della Fondazione Maurizio Fragiacomo onlus nato con l’obiettivo di aiutare i bambini e gli adolescenti nell’elaborazione del lutto. È ispirato a Grief Encounter, una delle più autorevoli organizzazioni britanniche fondata dalla psicologa Shelley Gilbert, che lo appoggia anche nella formazione e nel materiale di supporto.