5 Luglio Lug 2017 2030 one year ago 5 Luglio Lug 2017 2145 one year ago Cinisello Balsamo

Benvenuti in Paradiso

Italia Cinisello Balsamo - Via Giovanni Frova, 10
www.anffaslombardia.it/

Un aperitivo, un dibattito e la proiezione del film "Ho amici in Paradiso" al centro del dibatito il progetto "Percorsi di sperimentazione del budget di salute".

Mercoledì 5 luglio  cinema e disabilità si incontrano durante la serata “Benvenuti in Paradiso”, un appuntamento a sostegno del progetto “Inclusione sociale e disabilità: percorsi di sperimentazione del budget di salute”. Un’iniziativa che coinvolge quattro Comuni del Nord Milano (Cinisello Balsamo, Cusano Milanino, Cormano e Bresso) che per tre anni sperimenteranno il budget di salute per la presa in carico delle persone con disabilità. La serata fa parte del palinsesto di “Arianteo Villa Ghirlanda” di Cinisello Balsamo, la rassegna di cinema nel parco giunto quest’anno alla sua 42ma edizione.

Ad aprire la serata, un aperitivo a partire dalle 20.30 al bar "Chiosco 33". A seguire, la proiezione del film “Ho amici in Paradiso” (qui il trailer) (dalle ore 21.45), opera prima del regista Fabrizio Maria Cortese, prodotto dalla “Golden Hour Films” con Rai Cinema, in associazione con l’Opera don Guanella, storico istituto ecclesiastico impegnato nell’assistenza e nella presa in carico delle persone con disabilità.

Il film è una commedia dalla trama divertente e allo stesso tempo emozionante. Ambientato all’Opera Don Guanella di Roma, vede tra i protagonisti attori professionisti come Valentina Cervi, Fabrizio Ferracane, Antonio Catania, Antonio Folletto, Enzo Salvi, Emanuela Garuccio insieme ad  alcune persone con disabilità ospiti del centro, che cambieranno la vita di un commercialista poco onesto in affidamento al servizio sociale proprio al Don Guanella.

Dalla pellicola “Ho amici in Paradiso” emerge quindi il rapporto tra disabilità e comunità, tema fondamentale del progetto avviato ad aprile 2017 dai Comuni del territorio e dalle associazioni che ha come obiettivo quello di sperimentare il budget di salute. La sfida è importante: tramutare gli attuali costi per la cura e l'assistenza delle persone con disabilità in investimenti nei progetti di vita e nell'attivazione della comunità per la loro inclusione sociale. «Conoscere i desideri delle persone con disabilità, per metterli al centro del loro progetto di vita è il punto di partenza di questo progetto » commenta Emilio Rota, presidente di Anffas Lombardia. «Partendo da qui, vogliamo finalmente aprire una finestra di opportunità sulla vita loro vita».


La serata di mercoledì 5 luglio sarà anche un modo per conoscere e sostenere il progetto “Budget di salute”, a cui sarà devoluto parte del ricavato della serata. È infatti previsto un contributo di 12 euro per la formula "aperitivo+cinema" o di 6,50 euro per la sola visione del film.

Per l’aperitivo è richiesta la prenotazione a budgetsalutenordmi@gmail.com

Photo by Jeremy Yap / Unsplash