16 Settembre Set 2017 1300 one year ago Milano

Cultura meticcia per la campagna Ero straniero

Italia Milano - via Guglielmo Pepe, 10
www.casadellacarita.org

Una giornata di festa, arte e convivialità per dire "Ero straniero... ora sono milanese!"

Metti uno scrittore italiano nato in Senegal, le cui storie partono dall'Africa e arrivano all'Europa, travalicando i confini fisici e linguistici. Metti un rapper milanese con genitori siriani, che con le sue rime in italiano e in arabo racconta cosa vuol dire sentirsi un cittadino del mondo. Metti una banda che con i suoi ottoni dà voce agli ultimi, ai diritti, alla pace. Metti un'amicizia nata intorno alla passione per la musica, diventata una vera e propria ensemble con musicisti di ogni età.
Loro sono Pap Khouma, Zanko El Arabe Blanco, la Banda degli Ottoni a Scoppio (nella foto) e la Banda Dehors: artisti, italiani di nascita e d'adozione, protagonisti della vita culturale della città, portatori di bellezza e di una cultura cosmopolita fatta di accoglienza, inclusione, uguaglianza.

Tutti insieme, sabato 16 settembre a partire dalle 13, al giardino condiviso Isola Pepe Verde di Milano, daranno vita a "Ero straniero... ora sono milanese!", una giornata di festa, arte, musica e cultura meticce, a sostegno di "Ero straniero - L'umanità che fa bene", una campagna culturale e una legge di iniziativa popolare per cambiare il racconto e le politiche sull'immigrazione in Italia.

"Ero straniero... ora sono milanese!" è un'iniziativa promossa da Fondazione Casa della carità, in collaborazione con Isola Pepe Verde e Banda Dehors.
«È un appuntamento importante perché i protagonisti saranno cittadini di origine straniera che sono diventati membri attivi della nostra comunità. Milanesi, come dice il titolo dell'iniziativa, che portano ricchezza e vivacità culturale, che ci contaminano, che rendono la nostra società meticcia e piena di nuove energie», spiega don Virginio Colmegna. «Certo, sullo sfondo rimangono preoccupazioni e difficoltà, politiche e legislative soprattutto, delle quali questi nostri concittadini di origine straniera sono i primi a pagare le conseguenze. A maggior ragione, quindi, invitiamo tutti i milanesi a partecipare a questo significativo pomeriggio di festa», aggiunge il presidente della Casa della carità.

Questo il programma:
Ore 13 - Pranzo condiviso (ognuno porta qualcosa)
Dalle 14 - Pomeriggio di arte e musica con la Banda degli Ottoni a Scoppio, la Banda Dehors, lo scrittore e giornalista italo-senegalese Pap Khouma e il rapper Zanko El Arabe Blanco.

Durante la giornata si raccolgono firme a sostegno della proposta di legge di iniziativa popolare per superare la Bossi-Fini.