16 Settembre Set 2017 0900 2 months ago 16 Settembre Set 2017 1600 2 months ago Bari

Seminario Ail Pazienti linfomi

Italia Bari - via Giuseppe Capruzzi, 326
www.ail.it

Al centro dell’incontro le opzioni di cura, la preservazione della fertilità e il ruolo del sostegno psicologico al malato

È in programma a Bari, sabato 16 settembre, a Villa Romanazzi Carducci, il Seminario Ail Pazienti Linfomi. L’incontro è promosso dall’Associazione Italiana contro le Leucemie, i Linfomi e il Mieloma, in collaborazione con la Fondazione Italiana Linfomi (FIL) e si avvale del supporto non condizionato di Jansen Oncology.

I linfomi sono suddivisi in due grandi categorie, Linfoma di Hodgkin (LH) Linfomi non-Hodgkin (LNH), e sono tumori che prendono origine dalle cellule (linfociti) delle ghiandole linfatiche presenti in tutto il corpo. Dai linfonodi la malattia può diffondersi attraverso il sangue e i vasi linfatici ad altri linfonodi od organi, sia linfatici (midollo, milza, ecc.), sia extra-linfatici (cute, polmoni, sistema nervoso centrale, stomaco, fegato ecc.)

Dal 1975 ad oggi l’incidenza di queste patologie è in aumento in entrambi i sessi. Si presenta con una maggiore frequenza nei soggetti maschi e nella fascia di età 60-80 anni, ad eccezione del Linfoma di Hodgkin che colpisce in prevalenza giovani tra i 15 e i 35 anni. Un dato positivo è però quello legato ai progressi della ricerca scientifica che hanno consentito ottime possibilità di cura per le diverse tipologie di Linfoma.

L’iniziativa dell’Ail mira a diffondere informazioni corrette ed aggiornate sulle patologie attraverso la promozione di incontri diretti tra medici e pazienti, offrendo nel contempo la possibilità di essere aggiornati sui recenti risultati della ricerca e sulle terapie più innovative disponibili.

Il seminario inizierà alle ore 9 e vedrà la partecipazione di Maurizio Martelli, presidente Fondazione Italiana Linfomi Onlus ed Ematologo presso il Dipartimento di Biotecnologie Cellulari  Università  “Sapienza”; Giorgina Specchia, direttore Unità Operativa di Ematologia con trapianto Policlinico di Bari; Nicola Di Renzo direttore U.O.C di Ematologia e Trapianto di Cellule Staminali “Vito Fazzi” e coordinatore della Rete Ematologica Pugliese (REP); Nicola Cascavilla dirigente Struttura Complessa di Ematologia e Trapianto di cellule staminali ospedale casa Sollievo della Sofferenza. Parteciperanno inoltre  Miranda  Zerlotin,
Ail Bari e Cristina Consiglio, Gruppo Pazienti Linfomi AIL-FIL.

Nel corso del seminario si parlerà della diagnosi, delle terapie a disposizione, della preservazione della fertilità maschile e femminile, importante soprattutto per il Linfoma di Hodgkin che colpisce in prevalenza i giovani, e del ruolo del supporto psicologico al malato.

Al termine di ogni sessione, ampio spazio sarà riservato alle domande di pazienti e familiari.
In allegato il programma dettagliato

Il Gruppo Ail Pazienti Linfomi si è costituito nel 2016 ed ha come obiettivo fondamentale il mutuo aiuto tra pazienti.
La partecipazione è gratuita ma occorre registrarsi.
Per informazioni e per iscrizioni chiama il numero 06/70386018 o invia una email ad ailpazienti@ail