28 Settembre Set 2017 1800 one year ago 28 Ottobre Ott 2017 1930 one year ago Milano

Architetture d'acqua

Italia Milano - via Santa Marta, 18
www.belvederefoto.it

Alla Galleria Bel Vedere la campagna fotografica realizzata da Gabriele Basilico tra il 1997 e il 1999

Si intitola La civiltà dell’acqua in Lombardia il progetto che nel 2014 è stato avviato da Regione Lombardia e Urbim, l’Unione Regionale dei Consorzi di Bonifica e Irrigazione. Nella sua genesi si può trovare il lavoro di Gabriele Basilico sulle Architetture d’acqua. Obiettivo del progetto è inserire nel Patrimonio Mondiale dell’Umanità dell’Unesco il sistema di opere per il governo e l’uso plurimo delle acque – grandi impianti di bonifica e di irrigazione, navigli e canali, fontanili e marcite – che è alla base dello sviluppo lombardo.

Basilico aveva iniziato a fotografare i grandi impianti di bonifica e di irrigazione in Lombardia nell’ambito del progetto Osserva.Te.R. (Osservatorio del Territorio Rurale), coordinato da Giorgio G. Negri, nel 1997.
Per un paio d’anni, spesso in sua compagnia, Basilico aveva documentato il territorio rurale e il paesaggio agrario della Lombardia, le centrali elettriche, le dighe di sbarramento, i canali, gli impianti idrovori, con un linguaggio a un tempo asciutto e poetico, lo stesso che negli anni aveva collaudato nelle sue indagini delle città europee. Quella realizzata da Basilico sarebbe stata la prima di una serie di campagne fotografiche che nel tempo avrebbe coinvolto altri autori: Francesco Radino, Beniamino Terraneo, Giuseppe Morandi, Mimmo Jodice, Francesco Jodice, Giampietro Agostini, Vincenzo Castella, Vittore Fossati, Maurizio Bottini e Cristina Omenetto.

In un Quaderno dello Studio Gabriele Basilico dal titolo “Architetture d’acqua”, pubblicato nel 2016, Giorgio G. Negri riporta un’ironica riflessione di Basilico “La fotografia è lenta e solitaria… anche un po’ noiosa” e aggiunge: “Mi sembra una frase che contiene molto di quello che ho visto e imparato e che può concludere il mio viaggio quasi di iniziazione verso l’interno di un’arte e di un modo di concepirla e di praticarla, e verso anche un mondo di acque, di prati, di cieli e di silenzi. Senza dimenticare i discorsi, le risate, i sempre sereni andirivieni, gli aperitivi e lo stufato di somaro, il mondo dei rapporti umani e delle cose che si fanno, con ironica sapienza: cento fotografie per rappresentare la bonifica”.

Ora le opere sulle Architetture d’acqua del fotografo scomparso nel 2013 sono riunite in una mostra, curata da Giorgio G. Neri, che si inaugura giovedì 28 settembre.
La mostra presentata dalla Galleria Belvedere (Spazio miFAC, via Santa Marta 18 a Milano) rimarrà aperta fino al 28 ottobre.

Da martedì a sabato, ore 15.30-19.30, ingresso libero

Nella foto di Gabriele Basilico la diga di regolazione Miorina sul lago Maggiore, Golasecca (Varese), maggio 1998