14 Dicembre Dic 2017 1000 9 months ago 14 Dicembre Dic 2017 2300 9 months ago Torino

Re-framing Home movies

Italia Torino - via Cesare Battisti, 4b
http://bit.ly/2BWwORI

Una giornata dedicata alla riscoperta del cinema di famiglia

L’Home Movie Day internazionale (la giornata del cinema di famiglia) fa da cornice a un evento che ripercorre lo sviluppo delle attività dedicate alla salvaguardia e valorizzazione del cinema di famiglia negli ultimi anni.
Stiamo parlando di Re-framing home movies – per ri-scoprire il cinema di famiglia – un open day di dibattiti e approfondimenti per avvicinarsi a un patrimonio unico e originale, attraverso case studies, progetti, testimonianze di autori, proiezioni di nuove opere e condivisione di buone pratiche in un’ottica di networking. L’iniziativa, a ingresso gratuito, si compone di una serie di brevi interventi integrati a livello multidisciplinare, abbinati a momenti emozionali e pillole creative, come la proiezione di pellicole originali commentate dal vivo dai cineamatori.

Gli Home Movies, o film di famiglia, sono presenti nella memoria collettiva come 'Super8' - da qui “Superottimisti”, nome scelto dall’archivio piemontese - fin dagli anni ’20 del Novecento, e sono legati al ricordo di intere generazioni di parenti e amici, che si trovavano attorno ad un proiettore per rivivere brevi tracce tratte da scene quotidiane. Col passare del tempo questi ricordi privati hanno acquisito importanza come documentazione storica, diventando un prezioso strumento per raccontare la società che cambia attraverso uno sguardo inedito.

Per questo si parla di “Cinema di famiglia”, un patrimonio inestimabile sparso su tutto il territorio italiano, nascosto in cantine e soffitte, che iniziative come questa stanno contribuendo a salvare dall'oblio. L’Archivio Superottimisti da 10 anni in Piemonte raccoglie, digitalizza e dà valore a pellicole storiche famigliari, sviluppando una rete di contatti a livello nazionale, prendendo parte a Re- framing home movies - residenze in archivio, progetto ambizioso portato avanti in collaborazione con Lab80 di Bergamo e la Cineteca Sarda – Società Umanitaria di Cagliari, e all’estero.

Il programma ampio e variegato dell'evento del 14 dicembre (all'Unione culturale "Franco Antonicelli" di Torino) parte con la presentazione degli archivi Superottimisti Associazione Museo Nazionale del Cinema (Torino), Cinescatti Lab80 (Bergamo) e La tua memoria è la nostra storia - Cineteca Sarda – Società Umanitaria, mentre nel pomeriggio la discussione si allarga al censimento di realtà che si occupano di home movies sul territorio nazionale, a cura di Icar (Istituto Centrale per gli Archivi – Mibact), per poi scoprire la realtà americana, attraverso la testimonianza di Dwight Swanson, co-fondatore del Center for Home Movies e promotore dell'Home Movie Day. La sessione proseguirà con l’intervento della regista Alina Marazzi, autrice icona del cinema di famiglia in Italia. In serata infine saranno presentate le tre opere prodotte all’interno di Re-Framing home movies - residenze in archivio, realizzate da Alberto Diana, Sara Fgaier e Giulia Savorani, e una selezione di pellicole private di Shirley Clarke, filmmaker indipendente del New American Cinema Group, musicate dal vivo da Roberto Paci Dalò. Durante la giornata il pubblico potrà anche visitare una piccola wunderkammer del cineamatore, allestimento realizzato dagli archivi partecipanti con attrezzature storiche, riviste, bobine originali.

Programma
Ore 10 - Saluti istituzionali (Claudio Simone Panella Unione Culturale, Antonella Scarpa, Presidente AVI) 

Ore 10.30 - Archivio Superottimisti: dieci anni di cinema di famiglia in Piemonte (Claudia Gianetto Cineteca Museo Nazionale del Cinema, Edoardo Fracchia e Francesca Portalupi Ass. Documentary in Europe, Giulio Pedretti AMNC) 

ore 11.30 - Presentazione dei progetti Cinescatti/Lab80 Bergamo e La tua memoria è la nostra storia/Cineteca Sarda - Società Umanitaria Cagliari (Giulia Castelletti e Sergio Visinoni Lab80, Antonello Zanda Cineteca Sarda) 

ore 12.15-PresentazionedelprogettoRe-framinghomemovies-residenzeinarchivio,percorsodi formazione e produzione attraverso residenze artistiche per giovani autori (Giulia Castelletti e Sergio Visinoni Lab80, Karianne Fiorini e Gianmarco Torri coordinatori del progetto, Martina Mulas Cineteca Sarda, Giulio Pedretti AMNC) 

ore 14.30 - Per la salvaguardia dei film di famiglia: il progetto di censimento dell'Istituto Centrale 
per gli Archivi (Stefano Vitali Direttore ICAR , Karianne Fiorini responsabile progetto di 
censimento) 

Ore 15.30 - Presentazione del Center for Home Movies USA e del progetto internazionale Home Movie Day (Dwight Swanson co-fondatore Center for Home Movies) 

ore 16.30 Presentazione del progetto 8mmezzo Livorno (Michele Lezza, Francesco Pacini) 

ore 17.30 Il cinema di famiglia nelle produzioni cinematografiche: l’esperienza di AlinaMarazzi 

ore 21 Presentazione delle opere realizzate all’interno del progetto Re-framing home movies – residenze in archivio, introdotte dagli autori Alberto Diana, Sara Fgaier e Giulia Savorani. 

ore 22.30 Anteprima italiana dei film privati della cineasta Shirley Clarke (distribuiti da Reading Bloom per gentile concessione di Milestone Film e del Wisconsin Center for Film and Theater 
Research), accompagnati da musiche originali di Roberto Paci Dalò, introdotti da Letizia Gatti. 


Info superottimisti@gmail.com