22 Luglio Lug 2018 1800 3 months ago Bergamo

Lost in migration. Voci di confine

Italia Bergamo - via Agostino Gemelli, 17
www.csvlombardia.it/bergamo/

L'iniziativa bergamasca è promossa da Csv Bergamo

Combattere gli stereotipi e raccontare “un’altra storia” sulle migrazioni: sono questi gli obiettivi del progetto nazionale “Voci di confine” che domenica 22 luglio fa tappa anche a Bergamo, grazie al lavoro di sette giovani tra i 26 e i 29 anni che hanno lavorato insieme al CSV di Bergamo.

Voci di Confine” è un progetto promosso da AICS – Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo, Csv Marche e Amref Italia e si svolge in diverse città d’Italia con l’obiettivo di promuovere una comunicazione corretta ed esauriente sui temi della migrazione e dell’accoglienza, per combattere gli stereotipi che spesso sono radicati nell’opinione comune.

Anche sette giovani bergamaschi (Giuseppe Alberghina, Claudia Birolini, Ester Carrara, Lisa Manini, Michela Molta, Ester Rizzi ed Elena Sarzilla) hanno partecipato al percorso nazionale e domenica 22 luglio porteranno l’iniziativa a Bergamo.

L’esito di questo lavoro è “Lost in Migration. Il gioco delle voci in viaggio”: uno spettacolo a tappe che chiederà agli spettatori di mettersi in gioco e di vestire i panni di chi ha vissuto un percorso di migrazione. Lo spettacolo nasce da un’esperienza realizzata dagli operatori della Cooperativa Il Cantiere, racconterà le storie vere di alcuni migranti accolti sul territorio bergamasco e sarà portato in scena dalla compagnia Isabelle il Capriolo. Le persone che parteciperanno si troveranno di fronte ad un percorso di sei tappe, raggiungibili attraverso il lancio di un dado; una scelta che rappresenta il destino di chi si mette in viaggio e non sa cosa potrà accadere.

L’appuntamento con “Lost in Migration. Il gioco delle voci in viaggio” è in programma domenica 22 luglio apartire dalle 18 allo Spazio Edonè di Redona (Bergamo, via Agostino Gemelli 17). La partecipazione è libera e lo spettacolo è adatto a tutte le età.

Nell'immagine photo by Serrah Galos on Unsplash