1 Novembre Nov 2018 2100 8 months ago 4 Novembre Nov 2018 2300 8 months ago Fano

Via del Canto

Italia Fano - Lungomare Mediterraneo, 26
viadelcantofestival.com/

Prima edizione del Festival Internazionale di Musiche dal Mondo tra Fano e Pesaro

Capo Verde, Senegal, Albania e Pakistan: sono queste le aree geografiche e culturali al centro della I edizione di Via del Canto, Festival Internazionale delle Musiche dal Mondo in programma dall’1 al 4 novembre a Fano e Pesaro. 7 concerti e 13 workshop per 4 giorni di intensa programmazione in alcuni luoghi di interesse artistico legati al mare per vocazione e vicinanza: il Pala J Marina dei Cesari e la Pinacoteca San Domenico a Fano e il Teatro Rossini e il Grà a Pesaro. Fra i protagonisti del Festival, la signora del folk italiano Giovanna Marini, la danzatrice e attivista per i diritti civili pakistana Sheema Kermani e la pluripremiata cantante senegalese di fama internazionale Coumba Gawlo.

Ideato e diretto da Anissa Gouizi e Frida Neri Via del Canto non si preannuncia come una semplice rassegna di world music ma come una piattaforma progettuale che fa della musica e dell’espressione artistica uno strumento diretto di integrazione reale, coinvolgendo i migranti ospiti dei centri Sprar, i minori non accompagnati e le comunità del territorio nel processo di produzione stesso dell’evento, attraverso momenti di formazione sui vari aspetti che compongono la produzione di un festival o di un evento culturale in generale: dall’ospitalità e la gestione logistica alla mediazione culturale e alla ristorazione.

Il Festival si apre il 1° novembre alle ore 21 al Pala J Marina dei Cesari di Fano con il Coro Africano di Rimini. Composto da 11 cantanti e 6 musicisti, il “CaRi” nasce dall’incontro tra studenti universitari africani e musicisti italiani per rielaborare con gusto contemporaneo musiche e danze tradizionali dell’Africa Occidentale. Un modo per creare un legame con la terra madre da condividere con il paese che li ha accolti. L’ensemble è diretto da Devon  Ebah (aka Devon Miles), maestro di canto e polistrumentista nigeriano che si muove fra r’n’b e reggae e ha all’attivo collaborazioni con artisti del calibro di 2Face Idibia, Nneka, Quintorigo e partecipazioni a prestigiosi festival internazionali come il Club to Club di Torino, l’Unsound Festival di Cracovia, il finlandese World Music Day e il Rototom Sunsplash di Benicassim, Spagna.
Subito dopo, alle 22, sarà invece la volta di Gabriela Mendes, la voce autentica di Capo Verde. Classe 1973, la Mendes è cresciuta con il mito di Cesaria Evora e oggi è una delle più apprezzate interpreti a livello internazionale della morna e della coladeira.

Il 2 novembre si rimane fisicamente a Fano ma si va con il cuore e con l’anima in Pakistan: alle 21 sul palco del Pala J Marina dei Cesari saliranno la band Sounds of Kolachi insieme alla danzatrice, regista e attivista politica Sheema Kermani in una performance che lega in modo diretto le tradizioni culturali del sud dell’Asia con la contemporaneità occidentale. Per l'occasione la formazione si esibirà in un originale featuring con tre musicisti italiani di altissimo spessore: Gabriele Pesaresi al contrabasso, Francesco Savoretti alle percussioni e Fabio Mina al flauto. Nata nel 1951 da una famiglia borghese, Sheema Kermani è un’esponente di spicco del genere di danza Bharatanatyam e Kathak. Ormai da decenni combatte il maschilismo della società pakistana attraverso l’insegnamento, la danza e le sue lotte per i diritti umani e in particolare per quelli delle donne.

Ci si sposta a Pesaro, al Teatro Rossini, il 3 novembre alle ore 18 per l’incontro fra la fisarmonica balcanica dell’albanese Bardh Jakova con il saltarello di Danilo di Paolonicola mentre alle ore 21 sarà la volta della signora del folk italiano, Giovanna Marini, che insieme al Coro Inni e Canti di Lotta e alla Banda della Scuola Popolare di Musica di Testaccio trasporterà il pubblico in un viaggio negli ultimi due secoli di storia d’Italia attraverso i canti di lotta e la musica  folk nel concerto dal titolo Ed un pensiero ribelle in cor ci sta!

Alle ore 23 ci si sposta invece dal Teatro Rossini al Grà di Pesaro per il concerto di Iljazi Family Group, formazione del sud dell’Albania che si esibirà in un concerto di musiche dai Balcani al Mediterraneo.

L’ultimo giorno, il 4 novembre, si apre alle ore 18 alla Pinacoteca San Domenico di Fano con l’incontro fra il Coro Giovanile Malatestiano diretto da Francesco Santini e il gruppo di ricerca etno-musicale Shpirti Arbёresh, letteralmente Spirito degli Albanesi d’Italia.

Il gran finale della programmazione musicale di Via del Canto è affidato a una dei protagonisti del Festival, la celebre cantante griot senegalese Coumba Gawlo (nella foto), sul palco del Pala J Marina dei Cesari di Fano insieme al Ballet Africa Teranga, una delle eccellenze internazionalmente riconosciute nel campo della danza senegalese, composto da ballerini provenienti dal Balletto Nazionale del Senegal.
Il concerto di Coumba Gawlo sarà aperto da Jabel Kanuteh, giovanissimo griot del Gambia ed eccellente suonatore della Kora, l’arpa tipica a 21 corde. In Italia dal 2015, Kanuteh è richiedente asilo ospite in centro di Pesaro. Nel solco della musica tradizionale del West Africa, i suoi brani originali cantano la traversata del deserto e del Mediterraneo che lo hanno portato nel nostro Paese, dove si è esibito in festival importanti come il Fano Jazz Festival e Paesaggi sonori.

A completare il quadro di questa prima edizione del Festival, 13 workshop sul canto, sugli strumenti e sulle danze tradizionali – aperti a ogni livello di formazione e tenuti da alcuni degli artisti in programma e da ospiti speciali – fra i quali il workshop Canti dal Senegal con Coumba Gawlo, quello sul Potere di liberazione dell’arte di Sheema Kermani, quello sui Flauti dal mondo con Fabio Mina, quello sulle famiglie delle corde con Gionni Di Clemente e, infine, quello sulle Percussini mediterranee con Francesco Savoretti. I workshop si svolgeranno durante le giornate dal 2 al 4 novembre in tre aule dislocate nel centro di Fano con la volontà di creare la base di una buona pratica da reiterare periodicamente nel corso dell’anno.

La I edizione di Via del Canto è prodotta dall’associazione AnimaFemina in collaborazione con Sprar Pesaro, Comune di Fano, Comune di Pesaro, Ass. Politiche sociali del Comune di Fano, Ass. Pari opportunità del Comune di Fano, Ass. Politiche sociali del Comune di Pesaro, Ass. Pari opportunità del Comune di Pesaro, Consiglio regionale delle Marche, Cgil, Regione Marche, Ambasciata del Pakistan, Università per la pace, Labirinto, Irs Aurora, Millevoci, L'africa Chiama, Csv, Viviverde, Viaggi e Miraggi, Cooperativa Generazioni, Cooperativa Gerico, Associazione senegalesi città di Fano, Traffic, Petra Bartels, Apito, Noi mondo tv, Fondazione Wanda di Ferdinando, Bcc Fano.

Tutti i concerti sono a ingresso gratuito ad eccezione del concerto di Giovanna Marini (ingresso 5  euro)

I workshop sono a pagamento: 50 euro al giorno e 10 euro per la tessera associativa. Per partecipare ai workshop occorre prenotare
Info: info@viadelcantofestival.com
 

Programma concerti

1° novembre – Pala J Marina dei Cesari | Fano
h21 C.A.R.I. - CORO AFRICANO DI RIMINI/DEVON MILES
h22 GABRIELA MENDES

2 novembre – Pala J Marina dei Cesari | Fano
h21 SOUNDS OF KOLACHI feat. SHEEMA KERMANI

3 novembre
h18 BARDH JAKOVA/DANILO DI PAOLONICOLA
Ridotto del Teatro Rossini | Pesaro
h21 GIOVANNA MARINI/BANDA DELLA SCUOLA POPOLARE DI MUSICA DI TESTACCIO/CORO INNI E CANTI DI LOTTA
Teatro Rossini | Pesaro
h23 ILJAZI FAMILY GROUP
Grà | Pesaro

4 novembre
h18 CORO SHPIRTI ARBERESHE feat. CORO GIOVANILE MALATESTIANO diretto da FRANCESCO SANTINI
Pinacoteca San Domenico | Fano
h21 COUMBA GAWLO/BALLET AFRICA TERANGA
opening act JABEL KANUTEH
Pala J Marina dei Cesari | Fano