27 Febbraio Feb 2019 1500 6 months ago 5 Marzo Mar 2019 1900 6 months ago Milano

Una famiglia, tutti i colori

Italia Milano - via Alessandria 3
www.ciai.it

65 ritratti d'autore di mamme adottive italiane e i loro figli, provenienti da ogni angolo del mondo

Ritratti firmati da Tom Watson immortalano la società multietnica, attraverso i volti, la carne e lo sguardo delle mamme adottive e dei loro figli, provenienti da tutto il mondo. È questo il messaggio dell’originale mostra fotografica “Una famiglia, tutti i colori” che verrà inaugurata a Milano il 26 febbraio: la distinzione in razze è possibile forse per le lumache, ma non per l’uomo. Dividere il mondo in “bianchi”, “neri” e “gialli”, infatti, non ha alcun fondamento scientifico, il colore della pelle è solo una delle miriadi di caratteristiche esclusivamente fisiche che descrivono un individuo e la sua storia. Certamente tra le più evidenti, ma altrettanto certamente tra le meno interessanti.

La mostra evento nasce da un'idea di Francesco Guerrera e dall'occhio fotografico del newyorkese Tom Watson prestato, per l'occasione, alla causa delle associazioni Mamme per la pelle e CIAI, promotrici dell’iniziativa. Un itinerario fotografico e calligrafico che vuole essere un inno alla multiculturalità, al colore come elemento di ricchezza, come esemplificazione degli innumerevoli punti di vista che possono essere contemplati in una sola esistenza. Una serie di ritratti con protagonisti mamme adottive italiane e i loro bambini, provenienti da ogni angolo del mondo, che descrivono il colore della propria famiglia. «Le nostre famiglie sono la migliore dimostrazione che la diversità è un grande valore e che accoglienza e uguaglianza si possono concretizzare nella vita di tutti i giorni. Noi siamo la differenza», dice Paola Crestani, presidente di CIAI. Per Gabriella Nobile, presidente dell'Associazione Mamme per la pelle, «un insieme che dipinge uno spettro cromatico potenzialmente infinito fatto di mille punti di colore e di mille differenze che evidenziano come quella dell’uomo sia una specie, anzi una famiglia, che conta una razza sola. Con sfumature infinite».

La mostra sarà visitabile dal 27 febbraio al 5 marzo (dalle 15 alle 19, tranne sabato e domenica), a ingresso libero, presso “Acqua su Marte” (via Alessandria 3, zona Porta Genova). L'iniziativa è presentata alla vigilia di “People. Prima le persone” la mobilitazione nazionale promossa da Croce Rossa italiana, Mamme per la pelle, CIAI e altre 25 realtà che si svolgerà a Milano il prossimo 2 marzo.