2 Luglio Lug 2019 1800 one month ago Milano

Porti chiusi, porte aperte

Italia Milano - via Sant'Arialdo, 69
www.retepassepartout.it/

Per nuove politiche dell’accoglienza. Incontro e spettacolo a Casa Chiaravalle

Il 2 luglio, a Casa Chiaravalle, le cinque cooperative (Coop Lotta Contro l’Emarginazione Onlus, Diapason Cooperativa Sociale, FuoriLuoghi Onlus, Il Melograno Onlus, Passapartout Consorzio di Imprese Sociali) che hanno detto No al bando della “accoglienza” della Prefettura di Milano e il Coordinamento Nazionale Comunità di Accoglienza (Cnca) promuovono l’iniziativa pubblica Porti chiusi, porte aperte, per restituire alla cittadinanza le esperienze di accoglienza vissute sino al 30 giugno, data che segna la chiusura dei Cas da loro gestiti. Una chiamata alla città di Milano per affrontare insieme il tema sempre più urgente dell’accesso legale in Italia e in Europa e trovare il modo di impedire viaggi disumani che aggiungono traumi su traumi a persone già di per sé rese molto fragili. Tema di drammatica attualità, come sottolinea ancora una volta la nave della ong olandese Sea Watch, che proprio ieri, 26 giugno, ha forzato il blocco navale per sbarcare in salvo a Lampedusa i 42 migranti costretti a bordo per settimane.
L’iniziativa è a Casa Chiaravalle, con l’obiettivo di porre l’accento anche sul fatto che non si può fare accoglienza a discapito della cura delle persone accolte e degli operatori, impossibilitati a portare avanti un lavoro di qualità. Casa Chiaravalle è un luogo di accoglienza, ma anche un luogo di cultura che ha nei principi dell’aggregazione il proprio motore trainante e, come bene confiscato alle mafie restituito alla cittadinanza, ha il dovere morale di aprirsi e di farsi veicolo di buoni propositi ma soprattutto di buone pratiche.

Oltre ai presidenti delle cinque cooperative lombarde l’incontro vedrà al confronto sui temi della fragilità e delle politiche migratorie e d’asilo europee l’armatore sociale di Mediterranea Saving Humans Alessandro Metz, il presidente del consiglio Comunale di Milano Lamberto Bertolé, il consigliere della Regione Lombardia Michele Usuelli, salito a bordo di Mediterranea nei giorni in cui le è stato imposto il divieto di attracco in Italia, e l’avvocato dell’Associazione per gli Studi Giuridici sull’Immigrazione (Asgi) Paolo Oddi

Questo il programma di martedì 2 luglio che prende il via alle ore 18 con l’incontro Porti chiusi, porte aperte: per una nuova politica dell’accoglienza
Intervengono al dibattito moderato dal direttore di Vita, Stefano Arduini:
- Silvia Bartellini, presidente di Passepartout e i rappresentanti delle altre 4 cooperative fuori dal sistema Cas
- Lamberto Bertolé, presidente del Consiglio Comunale di Milano
- Alessandro Metz, armatore sociale di Mediterranea Saving Humans
- Paolo Oddi, avvocato Associazione per gli Studi Giuridici sull’Immigrazione (Asgi)
- Michele Usuelli, consigliere Regione Lombardia per Più Europa

Alle ore ore 21.30 si terrà lo spettacolo Storie di giorni dispari di e con Paolo Rossi e Vincenzo Costantino Cinaski (ingresso 18 euro)

Nell'immagine di ©Antonio Martella Casa Chiaravalle