14 Febbraio Feb 2020 1700 3 months ago 14 Marzo Mar 2020 2300 2 months ago Roma

Francamente me ne infischio

Italia Roma - largo Marcello Mastroianni, 1
www.sensuability.it

Special edition di "Sensuability, ti ha detto niente la mamma?"

Si inaugura venerdì 14 febbraio - ore 17 -  a Roma la mostra di fumetti "Sensuability ti ha detto niente la mamma?" realizzata dall'associazione Nessunotocchimario, con il patrocinio del Comicon, special edition "Francamente me ne infischio". Dal 14 febbraio al 14 marzo (alla Casa del Cinema, Sala Zavattini) protagonisti saranno dei corpi imperfetti ma estremamente sensuali che esprimono la bellezza e la potenza della loro diversità, strizzando l'occhiolino al cinema. Questo è stato il tema del concorso che ora culmina nella mostra, che oggi ha come protagonista il fumetto, domani la fotografia e presto un film per raccontare che tra disabilità e sessualità c'è feeling. C'è #sensuability.

Nelle sale espositive sarà presente fino a domenica 16 febbraio anche il grande letto matrimoniale sul quale la fondatrice del progetto Sensuability e dell'associazione Nessunotocchimario, Armanda Salvucci, insieme al regista Giovanni Lupi e alla presenza del vignettista Vanessi, ha spiegato in conferenza stampa le ragioni fondanti del progetto (nella foto).

Sono tre donne le prime classificate al termine del concorso e della difficilissima selezione da parte della giuria presieduta dal maestro Tanino Liberatore e composta anche da Fabio Magnasciutti, Frida Castelli e Luca Enoch.
Le tavole e le illustrazioni dei partecipanti quest'anno avevano come tema le scene ispirate dal grande schermo e dovevano ritrarre o farsi ispirare da tutte le forme di disabilità, visibili e invisibili, in modo ironico e leggero. Al primo classificato Anna Peroni con Lilli e il Vagabondo in premio un weekend con il vignettista Pietro Vanessi con partecipazione ad un un workshop one to one con l'autore, al secondo classificato Claudia Pasquini con Titanic la partecipazione alla stesura dello storyboard del film, al terzo classificato Martina Dorescenzi con A qualcuno piace caldo degli ingressi gratuiti al Comicon.

Trentaquattro gli artisti da tutta Italia che hanno inviato oltre 60 opere, in linea con i numeri della prima edizione del 2019 (36 paertecipanti e 61 opere). Oltre ai partecipanti al concorso, un nuovo sguardo sul tema lo offriranno anche le opere donate, tra gli altri, da Milo Manara, Fabio Magnasciutti, Frida Castelli, Luca Enoch, Stefano Tartarotti, Marco Gava Gavagnin, Francesca D’Amato che sostengono l’iniziativa.


"Francamente me ne infischio!” la celebre frase del film “Via col Vento” diventa quindi un grido liberatorio, un invito a piacersi, a essere sensuali, a vivere la sessualità oltre i pregiudizi, oltre l’ossessione di corpi perfetti e performanti. La sfida contro gli stereotipi legati a disabilità e sessualità, per questa nuova edizione, si fa ancora più ambiziosa e tocca proprio la decima arte

L'ingresso è gratuito nei normali orari di funzione della Casa del Cinema in Largo Marcello Mastroianni, 1. 

Contenuti correlati