5 Luglio Lug 2022 0930 7 days from now 5 Luglio Lug 2022 1300 7 days from now Milano

Il valore della cura

Italia Milano - via San Bernardino, 4
www.caritasambrosiana.it

Incontro promosso da Forum Terzo Settore Lombardia, Caritas Ambrosiana, Cnca, Alleanza delle Cooperative italiane Lombardia Welfare e Uneba

Le professioni di cura, in particolar modo il lavoro in ambito socio-educativo, svolgono una fondamentale “funzione pubblica” di tutela dei diritti dei cittadini, in primis le fasce più fragili, è al centro di un incontro-tavola rotonda in programma il 5 luglio a Milano che pone al centro la necessità di tutelare e investire sulle professioni educative e sociali per garantire i diritti dei lavoratori e delle persone di cui si prendono cura. 

Questa funzione è garantita oggi attraverso forme di collaborazione, coprogettazione e sussidiarietà con il Terzo settore, ma negli anni questo virtuoso spazio di corresponsonsabilità con le Istituzioni  è stato invaso dal “mercato” e le politiche di contenimento dei costi hanno reso marginale il valore dei lavoratori e dei loro interventi.

La professionalità di alto profilo richiesta per farsi carico delle persone più fragili, delle loro storie e dei loro diritti deve oggi trovare (o ritrovare) - culturalmente, politicamente ed economicamente - un riconoscimento adeguato e coerente.

In sua assenza, i “mestieri” di cura sono sempre meno attrattivi e la conseguenza sono la difficoltà o l'impossibilità di trovare professionisti competenti e disponibili a coprire il fabbisogno dei servizi.
Un'emergenza che le organizzazioni di Terzo settore affrontano da mesi - in particolar modo per quanto riguarda gli educatori professionali - ma che si allarga al servizio sociale e ad altre professionalità sociosanitarie e ha concorso alla chiusura, nell’ultimo anno, di alcuni servizi, principalmente di comunità educative per minori. I percorsi formativi non sempre riescono a coniugare a sufficienza la preparazione teorica con la pratica  lavorativa ed è difficile trovare personale pronto ad occuparsi di persone che chiedono una maturità relazionale e alcune specifiche competenze sempre più rare.

Questa deriva ha portato un’ampia rete di organizzazioni di Terzo settore, impegnate soprattutto nella protezione e nella tutela dei minori a proporre uno spazio di confronto interistituzionale per contrastarla.

La tavola rotonda intende analizzare la complessità di un sistema insostenibile e immaginare scenari e percorsi condivisi che rispondano alle domande più urgenti e ineludibili:

  • Come dare o ri-dare valore alle professioni di cura e ai servizi in cui operano, rivedendo le politiche di investimento e di bilancio perché questo sistema torni ad essere sostenibile?
  • Come ripensare i contratti di lavoro, perché corrispondano al valore reale di queste professioni nel garantire il bene comune e la tutela dei diritti?
  • Quale ricondivisione dei curricula formativi tra università e rappresentanti del mondo del lavoro, per una rinnovata competenza, adeguata e coerente ai bisogni delle persone di cui prendersi cura?

Questo il programma dell'incontro

Il valore della cura- Liviana Marelli, Forum Terzo Settore Regione Lombardia
Lavoro socio educativo professionale e politiche del lavoro - Andrea Orlando*, Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali

Tavola Rotonda:
• Guido Agostoni, Responsabile welfare ANCI Lombardia
• Gilberto Creston, FP CGIL
• Massimo Ramerino, ACI welfare Lombardia
• Luca Degani, UNEBA
Modera Stefano Arduini, direttore di Vita

Ri-formare professioni capaci di cura - Riccardo Bettiga, Garante Infanzia e Adolescenza Regione Lombardia

Tavola Rotonda:
• Cristina Palmieri, Università Milano Bicocca
• Andrea Potestio, Università degli Studi di Bergamo
• Domenico Simeone*, Università Cattolica del Sacro Cuore
Modera Matteo Zappa, Caritas Ambrosiana

* invitati

L’evento verrà trasmesso in diretta streaming  su Youtube 

Iscrizioni: qui -
Info: minori@caritasambrosiana.it