Sezioni

Attivismo civico & Terzo settore Cooperazione & Relazioni internazionali Economia & Impresa sociale  Education & Scuola Famiglia & Minori Leggi & Norme Media, Arte, Cultura Politica & Istituzioni Sanità & Ricerca Solidarietà & Volontariato Sostenibilità sociale e ambientale Welfare & Lavoro

Attivismo civico & Terzo settore

Fondazione Pico, Piero Ingrosso alla guida del consiglio di gestione

Con il direttore innovazione digitale e promozione di Coopfond eletti i vicepresidenti Katia De Luca e Francesca Montalti, e i consiglieri Marco Aurelio Brandolini, Antonio Boselli, Barbara Farina, Felicia Gemelli, Barbara Lepri e Filippo Parrino

di Redazione

Piero Ingrosso, direttore innovazione digitale e promozione di Coopfond, è stato chiamato dal consiglio di indirizzo della Fondazione Pico, digital innovation hub di Legacoop nazionale, a guidare il nuovo consiglio di gestione. «Desidero ringraziare tutto il consiglio di gestione uscente, e in particolare Giancarlo Ferrari che ha guidato tutta la fase di startup della Fondazione Pico», ha dichiarato Simone Gamberini, presidente di Legacoop nazionale. «Auguro buon lavoro al nuovo consiglio di gestione per il suo impegno nel portare avanti la mission di Pico: l’innovazione digitale rappresenta un driver di sviluppo strategico per tutto il nostro ecosistema cooperativo».

«Concentreremo i nostri sforzi come la partecipazione ai poli europei di innovazione digitale (Edih) e il progetto Cooperazione digitale, e sull’ampliamento delle sue potenzialità sul proseguimento delle attività in cantiere», ha annunciato Piero Ingrosso (nella foto in alto, il primo a destra). In particolare, «sarà sostenuta la creazione di nuovi partenariati con istituzioni e imprese innovative multisettoriali per lo sviluppo di progetti e sinergie di filiera. Basandoci sulle esperienze sinora raccolte, elaboreremo nuovi strumenti e processi innovativi per consentire alle cooperative di partecipare in modo inclusivo e aperto alle sfide del mondo digitale e di proliferare in nuovi mercati».

«È stata una bellissima esperienza», ha affermato il presidente uscente Giancarlo Ferrari. «Un intenso lavoro, portato avanti insieme alla partecipazione attiva dei Nodi Pico, delle imprese trasformatrici e del comitato scientifico, che potrà contribuire a sviluppare una nuova cultura imprenditoriale digitale cooperativa. Il passaggio di testimone alla nuova squadra della Fondazione permetterà, ne sono certo, di raggiungere risultati ancora più impegnativi e importanti, e così garantire un futuro innovativo e sostenibile al sistema delle imprese cooperative. Intendo anche ringraziare tutti coloro che hanno lavorato con me, a partire da chi ha collaborato con la Fondazione sin dalle prime fasi di startup, che hanno visto l’avvio nell’allora complessa fase di lockdown 2020».

A conclusione della seduta del consiglio di indirizzo, si è riunito il consiglio di gestione della Fondazione che ha eletto presidente Piero Ingrosso e vicepresidenti Katia De Luca, responsabile project management e innovazione Legacoop Puglia e vicepresidente Cooperatives Europe, e Francesca Montalti, responsabile settore industriale Legacoop Produzione e servizi. Fanno parte del nuovo consiglio di gestione anche Marco Aurelio Brandolini, direttore commerciale macroarea e responsabile marketing Consorzio Integra; Antonio Boselli, responsabile Ufficio Ofm (Open facility management) del Consorzio nazionale servizi – Cns; Barbara Farina, direttrice Legacoop Lombardia; Felicia Gemelli, responsabile area progettazione Legacoopsociali; Barbara Lepri, direttrice Legacoop Emilia-Romagna; Filippo Parrino, presidente Legacoop Sicilia.


Qualsiasi donazione, piccola o grande, è
fondamentale per supportare il lavoro di VITA