Imprese culturali

Bando Che Fare. Al via la corsa, 100mila euro in palio

13 Novembre Nov 2013 1301 13 novembre 2013

Dopo il successo straordinario dello scorso anno, si rinnova il premio per progetti di innovazione sociale legati alla cultura promosso da doppiozero.com Vita quest’anno è media partner

  • ...
1A 1
  • ...

Dopo il successo straordinario dello scorso anno, si rinnova il premio per progetti di innovazione sociale legati alla cultura promosso da doppiozero.com Vita quest’anno è media partner

Fino al 9 dicembre è aperta la seconda edizione del premio per progetti d'innovazione sociale cheFare. Sono in palio 100.000 euro per un progetto che sia in grado di sintetizzare al meglio quelle caratteristiche che riteniamo centrali per la cultura contemporanea: promozione della collaborazione; ricerca di forme innovative di progettazione, produzione, distribuzione e fruizione della cultura; scalabilità e riproducibilità; sostenibilità economica nel tempo; promozione dell’equità economica; impatto sociale territoriale positivo; impiego di tecnologie e filosofia opensource; capacità di coinvolgere le comunità di riferimento e i destinatari delle proprie proposte con una comunicazione efficace.

I progetti saranno prima valutati da un team interno di esperti. In una seconda fase, un massimo di 40 sarà poi pubblicato online per essere votato per due mesi dalle proprie comunità. Il coinvolgimento diretto del pubblico tramite il web non è una prassi diiffusa nell'ambito dei premi culturali; per noi è uno strumento importante perché ci permette di valutare il coinvolgimento dei pubblici potenziali attraverso scelte comunicative non convenzionali. Perché siamo convinti che innovazione vuol dire anche imparare a raccontare storie con modi nuovi, diversi, coinvolgenti; aprirsi a tutti coloro che vogliono crederci e sentirsene parte. L'utima fase del percorso di selezione sarà la votazione di una giuria che passerà al vaglio gli aspetti qualitativi (economici, culturali e sociali) degli 8 progetti più votati dal pubblico. In aprile sapremo chi sarà l'unico vincitore.

È passato poco più di un anno da quando siamo partiti con la prima edizione di cheFare.
In quell'occasione hanno risposto oltre 500 progettisti, e votazione online sono state espresse oltre 42.000 preferenze. Questa volta la rete dei partner si è ampliata, costruendo un sistema nervoso diffuso in tutto il paese per aiutarci a raccogliere e raccontare nuove storie.

Il sito per partecipare al bando è www.che-fare.com. Il dibattito culturale sugli argomenti di cheFare è portato avanti sul sito di doppiozero, su Vita, sulle pagine de La Domenica de Il Sole 24 ore e sui siti dei partner.

cheFare è un progetto di doppiozero ed è co-prodotto in collaborazione con: Avanzi, Fondazione Ahref, Fondazione Fitzcarraldo, Tafter, Societing, Lìberos. Media partner: Domenica - Il Sole 24 ore e Vita. Con il patrocinio della Regione Puglia - Assessorato alle Politiche Giovanili e Bollenti Spiriti e la collaborazione di Enel.


Foto: il progetto vincente dell’edizione 2013, Lìberos, una rete sociale voluta da alcuni scrittori, editori, librai, biblioteche, associazioni culturali, festival e altri professionisti dell'editoria sarda.chefare