Alvin Lenin Sfera Unsplash
Riconoscimenti

Philanthropy Experience Award, i vincitori della prima edizione

29 Settembre Set 2022 1221 29 settembre 2022
  • ...

Il premio nazionale dedicato alla filantropia efficace è stato assegnato ex-aequo a Fondazione Vodafone Italia e a Fondazione Cogeme Onlus per la comunicazione e, sempre ex-aequo per la categoria capacity building innovativo e sistemico a Fondazione Italiana Accenture Ets e a The Human Safety Net. Nell’occasione presentati anche i dati della seconda edizione dell’Osservatorio sulla Filantropia di Granter e Italia non profit

Al termine dei lavori della prima edizione del “Philanthropy Experience”, iniziativa che ha riunito a Catania il mondo della filantropia, sono stati annunciati i vincitori del Philanthropy Experience Award, il premio nazionale dedicato alla filantropia efficace promosso da Italia non profit e dagli stessi promotori del Philanthropy Experience. Il premio - rivolto alle fondazioni di impresa e di famiglia - si è avvalso di due distinte giurie per le categorie: comunicazione sociale efficace e capacity building innovativo e sistemico.

Il premio per comunicazione sociale efficace è stato conferito ex-aequo a Fondazione Vodafone Italia e a Fondazione Cogeme Onlus, per la migliore campagna di comunicazione sociale realizzata tra giugno 2019 e giugno 2022 che ha saputo distinguersi per il proprio messaggio originale e incisivo.
Fondazione Vodafone Italia è stata premiata per la campagna DreamLab – L’esploratore delle cellule tumorali. La campagna, dedicata alla ricerca sul cancro, ha utilizzato la app di citizen science DreamLab che sfrutta la potenza di calcolo degli smartphone per velocizzare quelli necessari alla ricerca. Grazie alle attività di comunicazione svolte in un anno è stato possibile elaborare oltre 7 milioni di calcoli necessari al progetto, che si è visto riconoscere il Premio Innovazione Smau 2021.
Fondazione Cogeme Onlus è stata premiata per la campagna Festival Carta della terra che ha avuto l’obiettivo di diffondere il valore del documento considerato tra gli strumenti più innovativi ed efficaci dall’Unesco per la promozione di un’educazione sostenibile.Premio

Anche il premio per la categoria capacity building innovativo e sistemico è stato conferito ex-aequo a due Fondazioni che si sono distinte, come esempio virtuoso, per il loro contributo in termini di iniziativa, azione, intervento volto al miglioramento gestionale e organizzativo delle organizzazioni non profit tra il giugno 2019 e il giugno 2022.
Fondazione Italiana Accenture Ets è stata premiata per l’iniziativa Impatto Sociale Reloaded con la quale assieme ad Aiccon e Fondazione Snam ha intercettato e sostenuto realtà impegnate ad innovare e riprogettare le proprie attività al fine di contrastare l’emergenza Covid-19. Attraverso l’iniziativa sono stati raccolti e valutati 480 progetti di imprenditorialità sociale con 309 ore di accompagnamento e formazione fornite. The Human Safety Net è stata premiata per il bando internazionale Scale Up Impact nato con l’obiettivo di finanziare innovativi modelli di partnership con attori pubblici e privati. Ad oggi 11 organizzazioni in altrettanti Paesi hanno beneficiato dei finanziamenti del bando che ha raggiunto più di 200mila utenti.

Nell’ambito dell’evento è stata presentata la seconda edizione dell’Osservatorio sulla Filantropia di Granter e Italia non profit, che ha rivelato diversi dati sul mondo della filantropia italiana partendo dal campione costituito da 360 Fondazioni. Tra le cause sociali su cui la filantropia ha concentrato il suo impegno vi sono in primo luogo quella della Ricerca, Istruzione e Formazione (oggetto dell’attenzione dell’83% delle Fondazioni), seguite da Assistenza Sociale e Socio-sanitaria (64%), e arte e cultura (63%).
Considerando il rapporto tra donatore e ente finanziato, dall’Osservatorio Granter emerge che le Fondazioni richiedono in maniera sempre più frequente di operare in logica di co-progettazione. Il 53% di esse affianca il finanziamento economico con un maggior coinvolgimento progettuale che si concretizza nella messa a fattor comune di competenza, esperienze e risorse tra la Fondazione ed ente non profit beneficiario. Tra gli strumenti più utilizzati dalla filantropia italiana vi sono senza dubbio i bandi (61%).

«Abbiamo ricevuto tantissime manifestazioni d’interesse per candidarsi al primo award nato con l’obiettivo di espandere la cultura del dono in Italia. Un segno, questo, dell’estrema vitalità della filantropia italiana. Anche i dati dell’Osservatorio Granter, mettono in luce un settore che vuole sempre di più lavorare al fianco degli enti instaurando un vero legame con il territorio», spiega Giulia Frangione, ceo di Italia non profit.

In apertura foto da Unsplash

Contenuti correlati