M Colombari Farmacia Per I Bambini
Fondazione Rava

Da dieci anni “In farmacia per i bambini” è solidarietà in azione

16 Novembre Nov 2022 1710 16 novembre 2022
  • ...

In programma dal 18 al 25 novembre in oltre 2500 farmacie di tutta Italia l’iniziativa di Fondazione Francesca Rava - Nph Italia che ha l’obiettivo di raccogliere farmaci da banco, alimenti per l’infanzia e prodotti pediatrici di baby care per i minori in povertà sanitaria. Il lancio questa mattina a Palazzo Marino, sede del Comune di Milano

Con oltre un milione e mezzo di prodotti baby-care donati nelle precedenti edizioni l’imminente “In Farmacia per i bambini”, l’iniziativa di Fondazione Francesca Rava - Nph Italia si è presentata alla vigilia della decima edizione con una conferenza stampa a Palazzo Marino (sede del Comune di Milano) moderata dal giornalista Paolo Foschini che, nel richiamare il tema dell’edizione 2022 “One Planet, one Health” ha ricordato: «come non esiste un planet B, non esiste un health B. Anche in tema di salute, come dice papa Francesco, non ci si salva da soli».
A fare gli onori di casa l’assessore al Welfare e Salute del Comune di Milano, Lamberto Bertolè che ha sottolineato, ricordando la crescita del numero delle famiglie con minori in povertà, come «il merito di questa iniziativa non è solo rispondere a un bisogno, ma è quello di aprire una riflessione e rendere tutti più consapevoli sensibilizzando sulla povertà minorile che è povertà alimentare e sanitaria». Bertolè ha inoltre evidenziato gli attori di questa iniziativa: il Terzo settore, le istituzioni e le farmacie di cui ha richiamato il «ruolo sociale che possono svolgere e che è emerso appieno durante il periodo Covid». In collegamento da Roma, il presidente di Federfarma, Marco Cossolo ha esordito facendo gli auguri di buon compleanno all’iniziativa «Dieci anni è la fase in cui un bambino è abbastanza cresciuto». «Un milione e 400mila bambini al di sotto della soglia di povertà è un dato che non può lasciare indifferenti e lo dimostrano anche i farmacisti che hanno aderito numerose all’iniziativa».


da sx Bolognini, Rava, Foschini e Bertolè

Nel prendere la parola Mariavittoria Rava, presidente della Fondazione ha voluto ringraziare le istituzioni, le aziende, i farmacisti, i partner e i volontari e la «grande squadra che è dietro a questa iniziativa che lavora tutto un anno per sensibilizzare e realizzare “In Farmacia per i Bambini”». La presidente ha ricordato la nascita dell’iniziativa dieci anni fa con l’allora presidente di Federfarma Annarosa Racca, sottolineando come in questi dieci anni si sia risposto a problemi sempre più grandi, dieci anni nei quali si è «potenziata “In Farmacia per i Bambini”, con attività di formazione sulla sostenibilità sociale e ambientale e sui disturbi mentali che affliggono i più giovani. Abbiamo anche aperto una "farmacia di strada" a Baranzate di Bollate (vicino a Milano) e a San Giovanni in Persiceto (vicino a Bologna), due aree di grande bisogno. Abbiamo dato vita all’iniziativa “Il farmaco sospeso”, che ci ha permesso di continuare a donare migliaia di prodotti per l’infanzia. Quindi, se uniamo le forze, tutti insieme possiamo contribuire al raggiungimento dell’obiettivo numero 3 dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite: salute per tutti, a tutte le età, con il farmacista al centro, sentinella del bisogno e prima risposta nel territorio». Ha poi concluso ricordando come quella che prenderà il via venerdì 18 novembre è un’iniziativa che «crea un’economia solidale circolare, con anelli luminosi che spesso restano accesi: il farmacista conosce la casa famiglia cui andranno i prodotti donati creando un clima di affezione è un effetto domino».
Il domino che appare nello spot che vede protagonista Martina Colombari (la creatività è stata donata dal Gruppo Armando Testa).


Sono poi intervenuti per un saluto Andrea Mandelli, presidente della federazione degli ordini dei farmacisti, in video, e l’assessore regionale allo Sviluppo, giovani e comunicazione Stefano Bolognini che ha richiamato il valore sussidiario dell’iniziativa «un valore aggiunto».

In un secondo giro di tavolo Annarosa Racca, presidente Federfarma Lombardia, Piermario Barzaghi, presidente Advisory board della Fondazione Kpmg, in video collegamente Luisa Ceni, assessora alle Politiche Sociali e Abitative del Comune di Verona ed Elena Vecchioni, presidente Federfarma Verona e volontaria della Fondazione Francesca Rava per In Farmacia per i bambini ed Emanuela Ambreck, coordinatrice In Farmacia per i bambini della Fondazione Francesca Rava Nph Italia Onlus.


Da sx Racca, Rava, Foschini, Barzaghi e Ambreck

In particolare Annarosa Racca ha sottolineato la vicinanza delle farmacie lombarde all’iniziativa fin dall’inizio e come sia cresciuto con la crescita e il cambiamento del ruolo dei farmacisti in questi ultimi anni. da parte sua Piermario Barzaghi, non solo ha ricordato la vicinanza di Kpmg all’iniziativa di Fondazione Rava fin dalle origini, ma ha anche auspicato di poter misurare l’impatto del progetto sia da un punto di vista sociale che ambientale perché «se ci misuriamo riusciamo a farlo meglio».
In collegamento da Verona Elena Vecchioni ha ricordato le 129 farmacie veronesi che hanno aderito, mentre l’assessora Ceni ha posto l’accento sia sulla partecipazione delle farmacie comunali sia sui 250 volontari che hanno aderito alla settimana «da soli non si può fare nulla».

Emanuela Ambreck ha ripercorso la storia degli ultimi dieci anni: «Era il maggio del 2013 quando abbiamo iniziato a organizzare e a novembre partimmo con 300 farmacie, oggi sono oltre 2.500. Ma soprattutto negli anni l’evento si è arricchito di tante altre iniziative, anche di corsi di formazione ecm per i farmacisti (10 i webinar all’attivo-ndr.)». Ambreck ha ricordato inoltre che ogni farmacia è gemellata con un ente, una casa famiglia, un Cav: ben 860 le strutture italiane che beneficiano di questo gemellaggio. I prodotti baby-care e i farmaci da banco pediatrici saranno donati inoltre all’ospedale Saint Damien di Haiti e sarà realizzato un convoglio per l’Ucraina.

La conferenza stampa si è poi conclusa con gli interventi di alcuni rappresentanti dei partner che supportano “In Farmacia con i Bambini” come Cristiana Lucioli, Capitano di Corvetta del Corpo Sanitario, Farmacista della Marina Militare che ha personalmente conosciuto Fondazione Rava all’epoca del terremoto di Haiti; il comandante Fabio Fabiani di Anmi Lombardia Sud-Ovest che ha letto il messaggio dell’ammiraglio di squadra della riserva Pierluigi Rosati e poi il Tenente Colonnello dell’Aeronautica Militare Fulvio Franzinelli.
La presidente della cooperativa sociale La Grande Casa e Cnca, Liviana Marelli si è detta orgogliosa di partecipare da 5 anni a questa iniziativa che è «un gioiellino» e ha ricordato che il «diritto alla salute è un bene comune».

Da sette anni l’iniziativa ha ricevuto la Medaglia del Presidente della Repubblica. Dal 18 al 25 novembre, in concomitanza con la Giornata mondiale dei diritti dell’Infanzia, In farmacia con i Bambini vede coinvolte 2.500 farmacie in tutta Italia, grazie alla collaborazione di 40 aziende amiche e oltre 5mila volontari.

In apertura Martina Colombari in una delle immagini della campagna - foto da ufficio stampa

Contenuti correlati