JA DAY 2022
Junior Achievement

I campioni dell'educazione all'imprenditorialità

1 Dicembre Dic 2022 1542 01 dicembre 2022
  • ...

JA Italia nel corso dell'evento del 28 novembre ha premiato i volontari, le aziende e i partner che si sono maggiormente distinti per diffondere i valori dell'organizzazione. Grazie a loro, lo scorso anno scolastico, JA ha raggiunto 200mila studenti

Cristina Alaia è Volunteer of the Year, Anna Abbundo e Irene Cervellera hanno vinto il Leadership Award, Filippo Colombo e Danilo De Stefani Aldai il Lifetime Achievement Award, JA Veneto ha portato a casa lo Shared Value Award, l'Unicef ha vinto l’Impact Award e Invitalia il Best Volunteer Program Award. È questo il lungo elenco di premi all’eccellenza che JA Italia lo scorso 28 novembre ha riconosciuto alle aziende, istituzioni, partner e volontari con cui ha collaborato nell’ultimo anno scolastico e che si sono distinti per aver diffuso i valori dell’organizzazione: grazie anche a loro, JA ITALIA ha potuto raggiungere oltre 200 mila ragazzi nell’anno scolastico 2021/2022.

«Il JA Day di quest’anno è stato per noi di Junior Achievement Italia un momento molto importante, poiché segna l’inizio delle celebrazioni per il nostro ventennale: sarà un anno ricco di iniziative, tra cui il primo Campionato dell’imprenditorialità in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione e del Merito, per raggiungere ancor più studenti e studentesse. Ci muove la convinzione che l’educazione all’imprenditorialità permetta di acquisire competenze fondamentali per diventare cittadini e cittadine più consapevoli e per meglio orientarsi nel mondo del lavoro», ha dichiarato Miriam Cresta, ceo di JA Italia.

Ecco i profili dei vincitori

Cristina Alaia, Senior Wealth Advisor di CheBanca!, Gruppo Mediobanca, ha vinto il premio Volunteer of the Year per l’impegno e la fiducia dimostrati nella mission dell’organizzazione, non solo accompagnando le nuove generazioni in percorsi di educazione finanziaria, ma anche facendosi promotrice esternamente della bontà dell’iniziativa.

Anna Abbundo e Irene Cervellera hanno vinto il premio Leadership Award. È stata premiata la loro leadership e generosità a supporto di chi, da un giorno all’altro, è stato costretto a lasciare la propria casa per fuggire da una guerra incomprensibile. Anna Abbundo, General Manager H2C Hotel Milanofiori, ha accolto l’appello del network JA allo scoppio della guerra in Ucraina per trovare un posto sicuro per lo staff di JA Ucraina presente sul territorio e le loro famiglie, mettendo gratuitamente a disposizione la struttura e la professionalità del suo staff. Irene Cervellera, membro di spicco del Board di JA Europe, è stata un prezioso punto di congiunzione fra l’Italia e l’Europa in quest’ultimo anno ed è stata in prima linea nell’aiutare l’organizzazione a predisporre l’accoglienza del proprio staff in fuga dall’Ucraina, ospitando inoltre alcune donne a casa propria.

È andato a Filippo Colombo e Danilo De Stefani Aldai il Lifetime Achievement Award – Premio Caranaghi. Filippo Colombo di JA Marche è un Dream Coach appassionato ed eroico, che da 5 anni mette a disposizione delle nuove generazioni le sue competenze e la sua passione. Fra i team che ha seguito quello della mini-impresa Eion Games che quest’anno si è aggiudicata la vittoria di BIZ, la finale nazionale del programma di imprenditorialità di JA Impresa in azione. Grande sostenitore delle infinite potenzialità delle nuove generazioni, da ben 10 anni Danilo De Stefani Aldai di Federmanager Milano incarna lo spirito e l’intraprendenza che JA Italia vuole trasmettere a studenti e studentesse. Un percorso iniziato nel marzo 2012 che lo ha visto guidare come dream coach più di 15 team di studenti, aiutandoli a traslare nella realtà di tutti i giorni le azioni utili a sviluppare le proprie idee e servizi imprenditoriali.

Invitalia ha vinto il premio Best Volunteer Program Award con “Idee in azione con Invitalia”, una progettualità giunta alla sua quarta edizione, che solo nell’ultima annualità ha coinvolto più di 400 studenti provenienti da sei diverse regioni. Il premio è stato assegnato per l’originalità del percorso costruito insieme e fondato su due pilastri sostanziali: l’obiettivo di diffondere la cultura d’impresa fra i giovani – soprattutto del Sud Italia – e l’integrazione fra tutti i soggetti coinvolti.

Il premio Impact Award è stato assegnato a Unicef, con cui JA Italia ha un partenariato giunto al suo quinto anno. Dopo aver coinvolto negli ultimi quattro anni 3.500 adolescenti e giovani con background migratorio e italiani in condizioni di svantaggio, la progettualità comune si rivolge ora a mille ragazzi e ragazze ucraine, coinvolti in un percorso utile a rafforzare competenze trasversali, civiche e imprenditive.

Infine, JA Veneto ha vinto lo Shared Value Award: qui un gruppo di imprenditori intraprendenti e reattivi con passione e innovazione ha voluto sostenere la mission di JA ITalia non solo attraverso l’esperienza di volontariato, ma dando vita a una forma di governance locale a base collegiale e imprenditoriale, impostando un modello che l'organizzazionwe desidera portare in tutto il Paese.

Contenuti correlati