Formazione

Terapia occupazionale per le persone anziane fragili, ecco un nuovo master

13 Gennaio Gen 2023 1312 13 gennaio 2023

Il corso post-laurea è promosso dall'Università degli Studi di Milano in collaborazione con l'IRCCS Fondazione Don Gnocchi, per garantire professionalità e competenze per la salute degli anziani. Iscrizioni fino al 2 febbraio

  • ...
Terapia Occupazionale Foto 1
  • ...

Il corso post-laurea è promosso dall'Università degli Studi di Milano in collaborazione con l'IRCCS Fondazione Don Gnocchi, per garantire professionalità e competenze per la salute degli anziani. Iscrizioni fino al 2 febbraio

In Italia, ormai lo sappiamo, mancano un po’ tutti i white jobs. Mancano medici, mancano educatori, mancano Oss… tutte le figure della cura. L’Italia oggi è fanalino di coda in Europa anche per terapisti occupazionali: se ne contano solo 4 ogni 100mila abitanti, contro i 59 che ci sono Inghilterra, i 72 in Germania, i 97 in Norvegia, i 116 in Svezia e i 187 in Danimarca, paese in cui il terapista occupazionale è una professione pienamente inserita nelle équipe sanitarie e riabilitative. Nel nostro Paese i corsi di laurea in Terapia Occupazionale sono soltanto undici, fra cui quello promosso dall’Università degli Studi di Milano, che vede la Fondazione Don Gnocchi come sede di didattica e di tirocinio. Gli studenti iscritti nell’anno accademico 2022-2023 sono 63. In questo quadro si inserisce il “Master in terapia occupazionale per la persona anziana con fragilità”, il nuovo master di primo livello post-laurea promosso dall’Università degli Studi di Milano in collaborazione con il Centro IRCCS “S. Maria Nascente” Fondazione Don Gnocchi di Milano.

Il master, con 40 posti disponibili, è coordinato da Luca Pietrogrande (associato del dipartimento di Scienze della salute dell’Università milanese): offre un percorso formativo articolato in 445 ore di didattica frontale in frequenza e 60 ore di altre forme di addestramento, a cui seguirà un periodo di tirocinio della durata di 250 ore. L’inizio sarà il 15 marzo 2023 e la conclusione il 14 marzo 2024. Le domande di ammissione potranno essere presentate entro il 2 febbraio 2023. «Il master – spiega Luca Pietrogrande – ha la finalità di formare terapisti occupazionali in ambito riabilitativo della persona anziana con fragilità in un’ottica di promozione della salute, di partecipazione, di sviluppo di comunità e di reti operative. Il corso è fortemente orientato alle problematiche di salute della persona anziana; a promuovere, progettare e supervisionare il miglioramento della partecipazione attraverso attività di prevenzione, attività educative e a sviluppare una progettazione territoriale legata al contesto sociale».

Il percorso formativo mira a sviluppare una completa professionalità e competenze specialistiche, di promozione della salute, di partecipazione alle occupazioni di vita, allo scopo di fornire una risposta ai bisogni espressi dalle persone anziane, dalle famiglie e dalla comunità. Tali competenze potranno essere espresse nell’ambito della riabilitazione, in strutture socio-sanitarie, pubbliche o private, in regime di dipendenza o libero professionale. Per presentare domanda di ammissione occorre essere in possesso di laurea ai sensi del D.M. 270/2004, conseguita nella seguente classe, ex D.M. 270/2004 L/SNT2 Professioni Sanitarie della Riabilitazione (limitatamente alla laurea in Terapia occupazionale), ovvero di titoli equivalenti anche conseguiti presso Università straniere, abilitati alla professione. Possono presentare domanda di ammissione anche i laureandi nelle medesime discipline, purché conseguano il diploma di laurea entro la data di inizio del corso e comunque non oltre tre mesi dalla data di avvio dello stesso.

Tutte le informazioni e il bando del Master sono disponibili all’indirizzo: https://www.unimi.it/it/corsi/corsi-post-laurea-e-formazione-continua/master-e-perfezionamento/catalogo-master/aa-2022/2023-master-terapia-occupazionale-la-persona-anziana-con-fragilita-ab2

Contenuti correlati