Sezioni

Attivismo civico & Terzo settore Cooperazione & Relazioni internazionali Economia & Impresa sociale  Education & Scuola Famiglia & Minori Leggi & Norme Media, Arte, Cultura Politica & Istituzioni Sanità & Ricerca Solidarietà & Volontariato Sostenibilità sociale e ambientale Welfare & Lavoro

Attivismo civico & Terzo settore

Taranto: la generosità apre “CasAil”

di Francesco Di Nepi

La generosità di una provincia attualmente gravata da mille problemi economici. È questa la linfa vitale che, in aggiunta all?operosità dei volontari ha permesso la nascita e lo sviluppo della sezione tarantina dell?Associazione italiana contro le leucemie (Ail). Nata nel 1994, in coincidenza con l?apertura del reparto di Ematologia dell?azienda ospedaliera S. Annunziata, si è già messa in luce per la sua dedizione nei confronti dei malati di leucemia, linfomi e mielomi. In tre anni ha istituito borse di studio di lavoro per numerosi medici e infermieri oltre ad aver allestito camere sterili e fornito assistenza domiciliare medico infermieristica gratuita. Ma non bastava. Serviva anche un punto di riferimento efficace per quanti, giunti all?ospedale di Taranto per le cure necessarie, dopo le stesse; o negli intervalli tra i cicli di terapia, erano troppo debilitati e fragili a livello immunitario per affrontare in modo sicuro il viaggio di ritorno. Che fare? Acquistare una sede e chiamarla ?CasAil? era un?ottima idea. Messa subito in pratica. La struttura scelta è costituita da due appartamenti in grado di ospitare anche i familiari dei malati, oltre a tutte quelle persone che, residenti nella provincia tarantina, hanno case o troppo lontane dall?ospedale S. Annunziata o inadeguate per la permanenza di un malato. ?CasAil? sarà inaugurata ufficialmente dal presidente della Ail nazionale, Ennio Parrelli, alla fine del 1997. La scheda Nome ASSOCIAZIONE ITALIANA CONTRO LA LEUCEMIA SEZIONE DI TARANTO Indirizzo via Ciro Giovinazzi, 60 74100 Taranto Telefono 099/4533289 Responsabile Paola D?Andria Scopo Assistenza ai malati di leucemia e ai loro familiari Data di nascita 1994


Qualsiasi donazione, piccola o grande, è
fondamentale per supportare il lavoro di VITA