Emergenze

GAZA. L'appello dei clown dottori italiani

11 Gennaio Gen 2009 0944 11 gennaio 2009

Ginevra Sanguigno, collaboratrice di Patch Adams e figura storica della clownterapia italiana, scrive una lettera al ministro Carfagna per la popolazione civile di Gaza. E invita tutti a fare altrettanto

  • ...
  • ...

Ginevra Sanguigno, collaboratrice di Patch Adams e figura storica della clownterapia italiana, scrive una lettera al ministro Carfagna per la popolazione civile di Gaza. E invita tutti a fare altrettanto

Settimana scorsa la notizia: il Governo italiano, per la prima volta, ha finanziato il variegato mondo del volontariato ospedaliero dei clown dottori con un bando da due milioni di Euro, indetto dal ministero delle Pari opportunità. "E' un gradito segno di attenzione e riconoscimento alle nostre attività. Per questo ora ci rivolgiamo al ministro Carfagna con una lettera che le chiede di fare qualcosa di concreto per fermare la guerra in corso nella Striscia di Gaza", spiega Ginevra Sanguigno, presidente dell'associazione Clown one Italia onlus e storica figura della clownterapia italiana e internazionale, con all'attivo decine di viaggi umanitari nel mondo, molti dei quali a fianco di Patch Adams.

Il modo con il quale la presidente di Clown one ha scelto di far sentire la propria voce e quella del mondo delle centinaia di clown dottori italiani è una lettera indirizzata al ministro: "Una semplice richiesta di intervento, che nasce dalla nostra testimonianza diretta che la guerra porta solo ulteriori sofferenze ai civili coinvolti", continua Sanguigno, "per questo chiedo a tutti i clown dottori italiani e alle loro associazioni di unirsi all'appello, firmandolo e inviandolo via mail al ministro, all'indirizzo serep@pariopportunita.gov.it".

Ecco il testo dell'appello:


Gentile ministro Carfagna,
la ringraziamo veramente di cuore per l’iniziativa che sosterrà le nostre associazioni impegnate in attività di clown terapia, e contribuirà a migliorare il nostro modo di prenderci cura della comunità e di chi vive situazioni di disagio e sofferenza.
Confidando nella sensibilità da Lei dimostrata, vorremmo affidarle un messaggio importante che riguarda i civili coinvolti in questo momento nel conflitto, in questo momento in corso, in Israele e nei territori Palestinesi.
Un conflitto che sta facendo centinaia di vittime, e molte di queste sono bambini , donne, anziani.
Persone che vorrebbero semplicemente continuare a vivere una vita normale .
Molti di noi clown dottori hanno visitato , negli anni passati,ospedali e centri profughi sia nei territori palestinesi che in Israele, e hanno conosciuto la gente, i bimbi, le persone anziane, le donne.

Il messaggio da parte nostra è di:
cessare il fuoco su Gaza.

Noi non crediamo che un ulteriore accanimento dei bombardamenti possa portare a una soluzione di pace.
Le chiediamo di consegnare questo nostro messaggio, a nome delle associazioni clown qui di seguito elencate, ai suoi colleghi ministri e al nostro Primo Ministro dott. Silvio Berlusconi.
Questa nostra richiesta le sembrerà forse presuntuosa, ci perdoni, ma siamo convinti che il prendersi cura della comunità includa anche il prendersi cura di chi subisce la guerra.

Un caro saluto e auguri per un anno migliore.