Agesci Franco Origlia:Getty Images
Agesci

Gli scout protagonisti al Festival della Letteratura

7 Settembre Set 2016 1822 07 settembre 2016
  • ...

I ragazzi dell'Agesci di Mantova leggeranno lettere di coetanei e di giovani migranti lungo le strade mantovane. Al centro di un incontro un libro nato dopo l'esperienza della Route nazionale del 2014 "Quello che dovete sapere di me" che presenta lo studio sulle lettere scritte dai ragazzi per raccontarsi

Ci sono anche gli scout dell’Agesci al Festival della letteratura di Mantova. Il primo appuntamento che li vede protagonisti è giovedì 8 settembre al seminario vescovile mantovano. Dalle 18,15 Stefano Laffi e Chiara Guidi con Federico Taddia sono i protagonisti dell’incontro “La parola ai ragazzi”. Tra le domande di partenza: cosa dobbiamo sapere dei ragazzi? Cosa vuol dire dare voce oggi, quando tutti sembrano avere i propri spazi di visibilità?
Nel 2014 la Route nazionale Agesci ha fatto incontrare 30mila ragazzi. Da questo evento è nato uno studio di Codici Ricerca e Intervento che ha chiesto ai ragazzi di raccontarsi con una lettera. Da queste lettere nasce i libro-ricerca “Quello che dovete sapere di me”: Stefano Laffi, curatore della ricerca e del libro, che da anni si occupa di mutamento sociale e cittadinanza dei giovani, ne parla con Chiara Guidi, regista e attrice teatrale, che con il festival Puerilia dà voce e corpo all’infanzia. Con loro Federico Taddia, autore televisivo e radiofonico (l’incontro è a pagamento).

Il giorno successivo, venerdì 9 settembre saranno i ragazzi dell’Agesci zona Mantova i veri protagonisti dell’iniziativa “Voci di coraggio sulla strada”. Si tratta delle lettura continuata delle lettere di giovani che raccontano il mondo. Un intreccio di storie tratte dal libro “Quello che dovete sapere di me” (ed. Feltrinelli) e di giovani immigrati. Perché – spiega una nota di Agesci - la loro voce è un’energia che reclama spazio nella società e vuole assumersi responsabilità più grandi, perché dobbiamo sapere di loro.
Dopo questo evento itinerante, che prende il via da piazza Sordello alle ore 17,30 è in programma la tavola rotonda (ore 19 – ingresso gratutito) con i ragazzi, il curatore Stefano Laffi e capi dell’Agesci a San Barnaba (via Chiassi) dove si conclude la lettura itinerante.

In apertura foto di Franco Origlia/Getty Images

Contenuti correlati