Gualdotaglionastro
Misericordie

Inaugurata a Gualdo la seconda scuola antisismica

21 Novembre Nov 2016 1104 21 novembre 2016
  • ...

L'edificio, realizzato in sole quattro settimane per accogliere i 42 alunni del territorio, ha una superficie di 180 mq ed è stato realizzato in legno. Questa nuova struttura ha visto ancora una volta l'impegno e la direzione tecnica della Confederazione nazionale della Misericordie d'Italia e l'impegno economico di Profumerie Limoni. Al taglio del nastro anche il commissario straordinario per la ricostruzione Vasco Errani

Anche a Gualdo in provincia di Macerata è stata realizzata a tempo di record una nuova scuola antisismica. Il piccolo comune marchigiano di circa 800 abitanti è stato colpito dal sisma sia ad agosto sia a ottobre e in sole quattro settimane è stata realizzata una struttura che temporaneamente ospiterà gli studenti di materna, elementare e media rimasti senza scuola (dichiarata inagibile già dopo le prime scosse del 24 agosto). Quella di Gualdo è la seconda scuola ricostruita con l’impegno e la direzione tecnica della Confederazione nazionale delle Misericordie d’Italia e l’impegno economico di Profumerie Limoni e La Gardenia. (qui la news della prima scuola ricostruita a Cittareale).

A costruire la scuola è stata la ditta ILLE Prefabbricati anche grazie alla collaborazione tra Protezione Civile e ministero dell’Istruzione e dell’Università e della Ricerca che, insieme al Comune, hanno individuato rapidamente il sito. In tempi brevi l’Esercito ha realizzato le opere di urbanizzazione dell’area costruendo la platea di fondazione e la predisposizione agli allacci e alle utenze.
La scuola ha un costo di 132mila euro interamente coperto dai finanziatori del progetto: le Profumerie Limoni e La Gardenia e tutti i loro clienti che hanno effettuato la donazione, la Confederazione Nazionale Misericordie d’Italia e la stessa ditta costruttrice ILLE Prefabbricati, che ha contribuito direttamente per poter rientrare nel budget messo a disposizione.

La struttura ha una superficie di circa 180 metri quadri ed è collocata ai margini del centro storico del Comune di Guado (Mc) nella piazza adiacente al Municipio, dinanzi all’edificio scolastico attualmente inagibile. Può ospitare l’attività didattica di 40 bambini, è divisa in 4 aule, più una mensa-refettorio, un laboratorio ed i necessari servizi. Le pareti dell’edificio sono costituite da pannelli strutturali prefabbricati in legno coibentati con lana minerale. A completamento della facciata è posto un rivestimento in abete a sezione rettangolare. La struttura della copertura è composta da capriate reticolari non a vista realizzate in legno massiccio di abete.

Al centro il commissario straordinario Vasco Errani e il direttore del Dipartimento della Protezione Civile Fabrizio Curcio

All’inaugurazione domenica 20 novembre erano presenti: il sindaco di Gualdo Giovanni Zavaglini, il Commissario Straordinario per la ricostruzione Vasco Errani, il Direttore del Dipartimento della Protezione Civile Fabrizio Curcio, il Direttore Amministrativo di Profumerie Limoni e La Gardenia Ezio Resinelli, il delegato del Presidente della Confederazione Nazionale delle Misericordie d’Italia Aldo Intaschi, il Colonnello Massimo Tuzza in rappresentanza dell’Esercito Italiano, l’ingegnere Nicola Fredducci Responsabile Tecnico Operativo del Progetto, Enrico Terzi amministratore delegato di ILLE Prefabbricati, il Monsignor Pietro Orazi, vicario generale della diocesi di Fermo, il Presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli, il presidente della Provincia di Macerata Antonio Pettinari, Il presidente dell’Unione Montana dei Monti Azzurri Gianpiero Feliciotti.

Un momento dell'inaugurazione della nuova scuola antisismica di Gualdo

«Siamo orgogliosi di poter consegnare al sindaco e ai bambini di Gualdo un edificio nuovo, confortevole e costruito nel pieno rispetto delle norme antisismiche», racconta l’ingegnere Nicola Fredducci, responsabile tecnico operativo del progetto. «E questo lo abbiamo fatto in solo quattro settimane di lavori. Fin dai primi giorni successivi al terremoto si sono infatti poste le basi del progetto e grazie al grande supporto del Dipartimento e del Miur abbiamo velocemente ratificato le convenzioni tra finanziatori e Comune e individuato la ditta».

«I lavori sono partiti subito a ruota: il 14 ottobre la cantierizzazione militare, il 24 ottobre l’ingresso in cantiere di ILLE Prefabbricati, che instancabilmente è stata presente in cantiere, con un massimo di 15 operai al giorno, lavorando anche in condizioni di forte disagio per le continue scosse sismiche, compresa quella del 30 ottobre. Per le fondazioni, realizzate dall’esercito, sono state impiegate 3 tonnellate di acciaio e 84 m3 di calcestruzzo, mentre per la struttura dell’edificio sono stati impiegati 150 quintali di legno. Internamente l’illuminazione è a led a basso consumo. L’edificio risulta in classe energetica A1, avendo particolarmente curato l’isolamento termico e avendo utilizzato impianti ad alta efficienza», conclude Fredducci.

Prima dell’inaugurazione del nuovo edificio i ragazzi seguivano le lezioni in apposite tende ministeriali, montate internamente ad una tensostruttura, non lontana dal centro storico di Gualdo.
Ai ragazzi della scuola i volontari della Misericordia hanno consegnato 42 kit composti da zaino, quaderni, astuccio, matite, lapis, gomma e braccialetto di solidarietà offerti dalla Misericordie di Empoli nell’ambito del “Progetto Scuola” della Confederazione Nazionale delle Misericordie d’Italia.
Sono stati inoltre consegnati i diari donati dall’Istituto Comprensivo Statale “Anna Frank” di Rho (MI).

Secondo la convenzione tra i partner del progetto la scuola è stata realizzata con fondi stanziati da Profumerie Limoni e La Gardenia e parzialmente dalla Confederazione Nazionale delle Misericordie d’Italia che ha stipulato il contratto d'appalto e che ha anche seguito la parte operativa con personale qualificato, in particolare con l'Ing. Alessio Consigli. Una volta costruito, l’edificio viene consegnato al comune di Gualdo che ne diventa il proprietario e lo potrà destinare ad altri scopi istituzionali dell’Ente, una volta costruito l’edificio scolastico definitivo.

il delegato del Presidente della Confederazione Nazionale delle Misericordie d’Italia Aldo Intaschi

«Quella di Gualdo è la seconda delle tre scuole che, con grande impegno, stiamo collaborando a ricostruire. Abbiamo già inaugurato la scuola di Cittareale e tra breve taglieremo il nastro anche di quella di Acquasanta il nostro obiettivo è stato di dare un aiuto concreto, andando oltre le normali funzioni che caratterizzano le associazioni di volontariato», afferma il presidente della Confederazione Nazionale delle Misericordie d’Italia Roberto Trucchi. «Abbiamo contribuito a velocizzare i processi di ricostruzione di 3 importanti strutture pubbliche, fornendo il personale qualificato per la parte operativa e di direzione tecnica, ma il nostro impegno andrà anche oltre, continueremo a sostenere la popolazione e non ci tireremo indietro se sarà necessario saremo nuovamente operativi per la realizzazione di nuovi interventi».

«Appena accaduto il sisma abbiamo avviato una raccolta fondi con i clienti abbinando una nostra donazione», dichiara Fabio Pampani, Ad LLG Leading Luxury Group, service company che gestisce le insegne Limoni e La Gardenia. «Questo ci ha permesso di contribuire con orgoglio in maniera importante alla realizzazione della nuova scuola».
Nel suo intervento il Colonnello Massimo Tuzza ha affermato: «La ricostruzione dopo un sisma ancor prima che dalle abitazioni, parte dalla scuola. Noi oggi siamo qui soprattutto per i bambini e per questo ci abbiamo messo il cuore, perché molti di noi sono anche genitori. Venendo tra questi antichi borghi molti hanno paragonato le aree terremotate a Paesi dove sono in corso conflitti e le Forze Armate sono addestrate per operare in ambienti bellici. Tuttavia grazie alle esperienze maturare nel corso delle numerose missioni internazionali, l'Esercito ha saputo schierare assetti bivalenti, in grado di operare anche in casi di pubbliche calamità. Grazie a queste professionalità, le Forze Armate stanno proseguendo il loro operato, iniziato la notte del 24 agosto, inserendosi in quello che è il Sistema Paese, gestito dalla Protezione Civile. In questo contesto con oggi abbiamo già inaugurato numerose scuole e saremo sempre al fianco di queste persone perché noi siamo una risorsa per il Paese».
«Quando ci è stato richiesto di partecipare a questo progetto le sfide erano tante: consegnare nei tempi strettissimi una struttura efficiente e sicura e con grande soddisfazione riteniamo di esserci riusciti grazie al contributo di tutti», ha concluso l’ingegner Elia Terzi, direttore tecnico commerciale di ILLE Prefabbricati .

Contenuti correlati