Da Sx Bosio Presidente Csi Nazionale, Zanetti, Pioli E Belvederesi Presidente Csi Macerata
Csi

Per le popolazioni terremotate arriva "Un gol per ripartire"

6 Aprile Apr 2017 1508 06 aprile 2017
  • ...

La campagna lanciata da Inter, Suning Sport e Centro Sportivo italiano vuole contribuire alla rinascita sociale e sportiva in particolare della città di Tolentino. L'iniziativa comprende un van itinerante, un "Ludobus", per proporre la pratica sportiva nelle zone dove non è attualmente possibile lo svolgimento regolare dell'attività sportiva

Contribuire alla rinascita sociale e sportiva della città di Tolentino (MC) colpita dal terremoto, attraverso la realizzazione di una nuova struttura in grado di stimolare tanto l’attività competitiva quanto quella ludica. Questo l’obiettivo del progetto “Un Gol per Ripartire” che vedrà F.C. Internazionale, Suning Sports e il Centro Sportivo Italiano impegnate a sostegno delle popolazioni del centro Italia colpite dal terremoto con questa campagna.

Per meglio sostenere l’attività rivolta ai più giovani, l’iniziativa comprenderà anche l’impiego di un van itinerante, soprannominato “Ludobus”, in grado di proporre attività ed animazione nelle aree in cui non è attualmente possibile lo svolgimento di una regolare pratica sportiva e di gioco. A collaborare e facilitare la realizzazione di questa particolare iniziativa sono state anche Pirelli, Global Main Sponsor di F.C. Internazionale e il Centro Infiniti Milano del Gruppo Fassina.

Icardi e D'Ambrosio con il Ludobus nerazzurro

Ad usufruire della struttura polivalente prevista e delle diverse iniziative ideate saranno gli oltre 20mila abitanti dell’area di Tolentino, 5mila dei quali si sono ritrovati senza abitazione a causa delle conseguenze del sisma. 5mila sono anche i giovani abitanti di età inferiore ai 14 anni. Il percorso itinerante del “Ludobus” coprirà invece un percorso di circa 30mila km che si snoderà tra le province più colpite dalla calamità naturale.

L’attività sociale è da sempre colonna portante delle iniziative di F.C. Internazionale. Tramite Inter Campus, che dal 1997 restituisce il diritto al Gioco a bambini e bambine bisognosi in 29 Paesi del mondo, e il settore giovanile nerazzurro, verranno organizzate attività ludiche nell’area del sisma, insieme a percorsi formativi che coinvolgeranno gli allenatori locali. Diverse altre iniziative si affiancano a quelle già descritte e tante realtà aziendali, come il Centro Coordinamento Inter Club, sono al lavoro per dare il proprio contributo al progetto.

A rendere possibile la realizzazione di tutto ciò è la grande attenzione che F.C. Internazionale, Suning Sports e Csi rivolgono alle tematiche sociali. Determinante il contributo di Suning Sports, concretizzatasi attraverso la donazione di 200mila euro che serviranno alla realizzazione delle opere descritte e presentate in conferenza stampa da Javier Zanetti, Vice President di F.C. Internazionale, Robert Faulkner, Chief Communication Officer di F.C. Internazionale, Vittorio Bosio, presidente nazionale Csi, e Stefano Gobbi, che per Csi è direttore dell’Area Comunicazione e Relazioni Esterne.

Un momento della conferenza stampa

«Le radici dell’Inter sono profondamente ancorate in Italia e Suning sta lavorando insieme al Club per costruire il suo futuro, in questo paese e all’estero. Perciò è normale che il nostro cuore sia molto vicino alle popolazioni del centro Italia», ha dichiarato per parte di F.C. Internazionale e Suning Sports Steven Zhang, «per questo F.C. Internazionale, Suning Sports e Csi hanno deciso di impegnarsi attivamente, scendendo in campo per dare nuovamente la possibilità a molti di svolgere la regolare attività fisica, ludica e competitiva da cui ogni uomo trae giovamento e grande vigore. Essere “fratelli del mondo” è il valore che ci guida e siamo sicuri che l’iniziativa potrà contribuire al processo di rinascita che la comunità locale ha già intrapreso con coraggio e determinazione».

«Lo sport ha il suo cuore pulsante nelle comunità, in particolare in quelle più in difficoltà, segnate dal disagio sociale ed economico» ha commentato Vittorio Bosio. «Voglio ringraziare F.C. Internazionale e Suning Sports per avere investito sul CSI e su un progetto in cui lo sport sarà strumento di riscatto per tante comunità segnate dal terremoto. Con loro anche il Comune di Tolentino che contribuirà alla realizzazione dell’impianto sportivo».

Nella foto in apertura da sinistra: Bosio, presidente Csi nazionale, Zanetti, Pioli e Belvederesi, presidente Csi Macerata

Contenuti correlati