Adozioni Larm Rmah Unsplash
Adozioni internazionali

Ecco tutti i nomi della nuova Commissione Adozioni

17 Luglio Lug 2017 1442 17 luglio 2017
  • ...

Anna Guerrieri, Monya Ferritti e l'avvocato Francesco Bianchini sono i tre nuovi rappresentanti delle associazioni famigliari nella Commissione Adozioni Internazionali

La Commissione Adozioni ha reso noto oggi i primi nomi dei suoi componenti. Il Presidente come noto è Paolo Gentiloni, Presidente del Consiglio dei Ministri e la Vice Presidente è la dottoressa Laura Laera. La Commissione è poi composta da vari rappresentanti d istituzionali, che non sono stati ancora tutti nominati. I tre rappresentanti delle associazioni familiari a carattere nazionale sono Monya Ferritti, presidente del Coordinamento CARE, Anna Guerrieri, vicepresidente dello stesso CARE e l’avvocato Francesco Bianchini, nominato dal Forum delle Associazioni Famigliari. Il decreto di nomina di Ferritti e Guerrieri porta la data del 12 settembre 2016 e la firma del sottosegretario De Vincenti, mentre la nomina di Bianchini ha la data 28 marzo 2017 e la firma di Maria Elena Boschi.

Ferritti è l’unica riconfermata fra i tre rappresentanti delle associazioni famigliari della precedente commissione. Il suo incarico, insieme a quello di Francesco Mennillo, era scaduto fin dal l’11 giugno 2015.

La situazione attuale è la seguente: in rappresentanza della Presidenza del Consiglio dei Ministri ci sono Ermenegilda Siniscalchi, capo dipartimento per le politiche della famiglia e Stefano Pizzicannella (il terzo componente deve ancora essere nominato). Per il Ministero degli Affari Esteri c’è Luigi Maria Vignali, Direttore Generale per gli Italiani all’Estero e le Politiche Migratorie, per il Ministero del Lavoro e delle politiche sociali Stefania Congia, dirigente dell’ufficio per le Politiche di integrazione sociale e lavorativa dei migranti e tutela dei minori stranieri. Il Ministero dell'Interno ha nominato Edoardo D'Alascio, il Ministero della Giustizia ha indicato Vincenzo Starita, direttore generale alla Direzione generale del personale, delle risorse e per l'attuazione dei provvedimenti del giudice minorile e Gemma Tuccillo capo dipartimento per la giustizia minorile e di comunità, mentre il Ministero della Salute ha scelto Serena Battilomo, direttore dell’ufficio per la tutela della salute della donna, dei soggetti vulnerabili e contrasto alle diseguaglianze. Mancano ancora i rappresentanti del Ministero della Pubblica Istruzione e del Ministero dell'Economia e delle Finanze.

La Conferenza Unificata Stato-Regioni ha indicato dottoressa A. Caprioglio e il dott. A. Mazzarotto (i componenti ANCI e UPI sono vacanti), come pure sono ancora da individuare i nomi dei tre esperti previsti dal decreto istitutivo della CAI.

Tornando ai commissari delle associazioni famigliari, ecco qualche informazione sulle loro biografie. Bianchini è un avvocato cassazionista, ha 57 anni, è di Palermo, è padre di tre figli, è iscritto all'Associazione Famiglie Numerose ed è componente dell'Osservatorio Nazionale sulla Famiglia. Monya Ferritti è ricercatore dell'Istituto Nazionale per l'Analisi delle Politiche Pubbliche (ex Isfol), mamma di una ragazza di 18 anni e di un quindicenne adottato nel 2005 in Cambogia: è presidente del Coordinamento CARE sin da quando è nato, nel 2011 (e lo coordina dal 2009) e presidente di Genitori che, una piccola associazione di Roma, caratterizzata dal comprendere anche famiglie non adottive. Anna Guerrieri invece dal 2011 è presidente di una grande associazione di famiglie adottive, Genitori si diventa, che conta un migliaio di soci e vicepresidente del CARE. Insegna matematica all'Università dell'Aquila ed è mamma di due figli, adottati nel 2000 e nel 2005: la ragazza ha 15 anni ed è nata in Cambogia, il ragazzo ha 21 anni ed è nato in Ucraina.

Foto Larm Rmah, Unsplash

Contenuti correlati