Aism

Addio fattorini, i bikers volontari sono amici

15 Settembre Set 2017 1139 15 settembre 2017

Una inedita sinergia a Roma fra Aism e l'associazione HP Bikers Team: da maggio con il progetto Angeli in Moto i bikers volontari consegnano i farmaci alle persone con sclerosi multipla della loro zona. A poco a poco, si crea una relazione profonda: «La persona con sclerosi multipla aspetta proprio te, non un fattorino o un corriere anonimo: quando arrivi ti offre un caffè, ti parla di sé, ti domanda della tua vita»

  • ...
Bikres
  • ...

Una inedita sinergia a Roma fra Aism e l'associazione HP Bikers Team: da maggio con il progetto Angeli in Moto i bikers volontari consegnano i farmaci alle persone con sclerosi multipla della loro zona. A poco a poco, si crea una relazione profonda: «La persona con sclerosi multipla aspetta proprio te, non un fattorino o un corriere anonimo: quando arrivi ti offre un caffè, ti parla di sé, ti domanda della tua vita»

Funziona così: c’è un biker che va alla farmacia dell’ospedale, ritira i farmaci e poi li consegna alle persone della zona in cui abita. Sempre le stesse persone: lo stesso volontario, gli stessi malati. Così, a poco a poco, si crea una relazione profonda: «La persona con sclerosi multipla aspetta proprio te, non un fattorino o un corriere anonimo: quando arrivi ti offre un caffè, ti parla di sé, ti domanda della tua vita. Per i nostri bikers questo significa tornare a casa arricchiti dal piacere di ricevere un sorriso e dalla percezione di essere utili davvero, perché quei farmaci sono vitali per le persone, così come la relazione personale che si è costruita». Così Sara Feliciangeli racconta l’essenza del progetto Angeli in moto, che da maggio a Roma collobora con Aism per il ritiro dei farmaci presso le ASL o le farmacie ospedaliere di riferimento e la consegna a quelle persone con non sono in grado di uscire autonomamente (qui la storia completa).

I volontari sono i 600 bikers dell’HP Bikers Team, fondato nel 2014: amanti delle moto che si sono uniti per condividere la propria passione e girare l’Italia insieme. «Poi però il gruppo è cresciuto, ha ampliato le sue prospettive, e abbiamo scelto di agire anche nel sociale. Uno dei nostri motociclisti, che ha la sclerosi multipla, ci ha fatto conoscere la realtà di questa malattia. Siamo entrati in contatto con la Sezione di Roma di AISM che ci ha chiesto di coinvolgere i nostri motociclisti per questo servizio, ho condiviso la proposta con tutti i nostri bikers, ricevendo una grande adesione», continua Sara, fondatrice del settore “Angeli in moto” di HP Bikers Team.

Una storia originale di volontariato: i volontari di Aism rappresentano il 97% delle risorse dell’Associazione e settembre è il mese dedicato a loro, per far conoscere le attività che si possono svolgere insieme alle persone con sclerosi multipla o in loro favore, dalla raccolta fondi all’accompagnamento. “Angeli in moto” non si ferma: «per l’autunno abbiamo in programma due nuove iniziative insieme. Il 17 settembre, partendo dalla fermata EUR della Metropolitana di Roma abbiamo organizzato insieme con AISM e l’Unione Italiana Ciechi un tour motociclistico attraverso cui raccoglieremo fondi per finanziare gli arredi di una scuola materna ed elementare, distrutta dal terremoto dello scorso anno a Fiastra, vicino ad Amatrice. E durante la prossima edizione di La Mela di AISM (7–8 ottobre 2017) partiranno in moto da Roma per un lungo tour in diverse città italiane, dove si troveranno i punti di solidarietà dell’Associazione.

Contenuti correlati