Schermata 2019 09 18 Alle 15
Educazione

Fondazione Milan e Vita insieme incontrano i giovani

18 Settembre Set 2019 1521 18 settembre 2019
  • ...

Il progetto prenderà il via lunedì 23 settembre con un incontro all’Istituto comprensivo Luigi Cadorna. Ad ogni appuntamento parteciperanno alcuni giocatori cui i ragazzi potranno liberamente fare domande su l’importanza del rispetto delle regole, il valore aggiunto dello stare insieme e di essere “squadra”, il rapporto con il corpo, la tenacia nel perseguire gli obiettivi e la capacità di affrontare la sconfitta

Campioni e allenatori a confronto con la platea dei ragazzi delle scuole medie e superiori: un ciclo di incontri proposto da Fondazione Milan e organizzato con il supporto di VITA e del suo sistema media.

L’obiettivo è quello di mostrare come lo sport, e il calcio in particolare, può essere un veicolo positivo di valori importanti per la vita e la crescita di ogni ragazzo. E tutto questo per diretta testimonianza di alcuni protagonisti.

L’idea di costruire il percorso è maturata dopo il successo e le positive ricadute di un primo incontro tenutosi lo scorso marzo 2019 presso il Centro Pavesi di Milano con gli allievi dell’Istituto comprensivo Pareto, al quale hanno partecipato Paolo Maldini e Leonardo.

Il progetto “Fondazione Milan in the Community” prenderà il via lunedì 23 settembre con un incontro all’ Istituto comprensivo Luigi Cadorna. I temi di ogni appuntamento sono stati concordati con i responsabili dei singoli istituti, in modo da intercettare percorsi che ogni scuola sta già seguendo in linea prioritaria.

Il format è molto informale e prevede che buona parte dell’incontro, guidato da un giornalista di VITA, sia dedicato alle domande che i ragazzi hanno preparato sugli argomenti messi a tema. L’importanza del rispetto delle regole, il valore aggiunto dello stare insieme e di essere “squadra”, il rapporto con il corpo, la tenacia nel perseguire gli obiettivi, la capacità di affrontare la sconfitta: sono questi alcuni dei temi che verranno affrontati nella serie di incontri.

Ma ci sarà spazio anche per parlare di bellezza e felicità, perché lo sport, che chiede impegno e disciplina, ha a che fare anche con questi valori: la bellezza di giochi e movimenti riusciti, la felicità di risultati raggiunti, che non sono necessariamente delle vittorie.

Il tutto non verrà declinato in astratto ma attraverso l’esperienza concreta dei campioni e di chi li guida, che saranno chiamati a raccontare quella parte della loro esperienza che resta sempre un po’ in ombra.

Tutto questo in linea con l’impegno che da oltre dieci anni Fondazione Milan porta avanti verso la collettività e, nello specifico, in direzione di progetti che utilizzano lo sport per aiutare i giovani a sviluppare i propri talenti.

Contenuti correlati