Lorella Cuccarini
Aism

Settimana Nazionale della Sclerosi Multipla: #1000azionioltrelaSM

28 Maggio Mag 2021 1203 28 maggio 2021
  • ...

Il 30 maggio in tutto il mondo si celebra il WorldMSDay: Aism torna in piazza con le gardenie a sostegno della ricerca e con tanti eventi informativi. In questa occasione lancia il percorso che porterà alla elaborazione della Agenda della SM 2025, indicando le azioni e le priorità concrete per un mondo libero dalla sclerosi multipla

«Dopo un anno difficile, torniamo a colorare l’Italia con la Gardenia. La gardenia è il nostro fiore: rappresenta la volontà di non arrenderci e di condividere il nostro impegno per fermare la sclerosi multipla. Racchiude la speranza di ripartire insieme più forti di prima»: così Francesco Vacca, presidente Nazionale di AISM, annuncia il ritorno ( venerdì 28, sabato 29 e domenica 30 maggio) dell'evento di piazza “Bentornata Gardensia” che si svolge sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica ed è destinato a finanziare la ricerca sulla sclerosi multipla.

In occasione della Giornata Mondiale della sclerosi multipla, il WorldMSDay promosso da AISM con la Federazione Internazionale Sclerosi Multipla (MSIF), che si celebra ogni anno il 30 maggio - 200mila piante di gardenia verranno distribuite da 13mila volontari per la lotta alla sclerosi multipla. Con questo gesto, AISM inviterà tutti a sostenere la ricerca, che è l’unica arma oggi per sconfiggere la sclerosi multipla.

Con il World MS Day e con Bentornata Gardensia inizia il ricco calendario di eventi della Settimana Nazionale della SM, che si svolgerà fino al 6 giugno: l’1, il 3 e il 4 giugno si terranno 3 eventi in diretta streaming con diversi attori coinvolti nel mondo della sclerosi multipla, mentre il 5 giugno i ricercatori FISM, tutti collegati in streaming, faranno il punto sulle ultime novità della ricerca scientifica sulla sclerosi multipla.

Durante questa settimana informativa AISM presenterà il Barometro della SM 2021, incontrerà le istituzioni per parlare di salute, lavoro ed inclusione e di ricerca e lancerà il percorso che porterà alla realizzazione dell’Agenda della SM 2025. «Nella nuova Agenda dobbiamo identificare le priorità di azione e le call to action, seguendo un approccio fondato sulla co-programmazione tra pubblico e privato, con rigore e metodo, strutturando sistemi condivisi di misurazione e valutazione, collocando le linee d’intervento all’interno delle grandi sfide trasformative che interessano il nostro tempo», scrive Aism presentando l’appuntamento del 31 maggio, ore 15, con la ministra dell’Università e della Ricerca Maria Cristina Messa.

«Ricerca, salute, lavoro e inclusione sociale sono temi prioritari su cui abbiamo aperto un confronto con parlamentari e rappresentanti di istituzioni nazionali e regionali, agenzie, strutture tecniche, società scientifiche, e l’insieme dei portatori di interesse a partire dalle persone con sclerosi multipla e i loro familiari, per condividere le priorità su cui poter sviluppare insieme programmi ed azioni per il futuro e affermare il valore della corresponsabilità tra persone, organizzazioni, istituzioni. Il nostro obiettivo è disegnare una mappa degli impegni attuali e futuri e decidere insieme i punti programmatici su cui lavorare per cambiare la vita delle persone con sclerosi multipla, i familiari, la comunità». #1000azionioltrelaSM è l’appello che Aism rivolge a tutti gli stakeholder perché prendano parte concretamente a questo percorso in costruzione. L’Agenda 2025 verrà presentata nella primavera 2022.

Contenuti correlati