Paolo Manzo

Latinos

Accadde oggi in America Latina

2 Settembre Set 2010 1458 02 settembre 2010
  • ...

1) BRASILE: L’OPPOSIZIONE CHIEDE AL TRIBUNALE ELETTORALE CHE SIA CASSATA LA CANDIDATURA DI DILMA PER ... SPIONAGGIO Ad un mese dal voto che il prossimo 3 ottobre sceglierà il successore di Lula, e con Dilma Rousseff - la candidata del PT - in netto vantaggio, l’opposizione che appoggia il candidato alla presidenza José Serra (del PSDB) si è rivolta con un ricorso alla giustizia chiedendo la cassazione della candidatura della delfina di Lula. Serra accusa l'entourage Dilma di avere spiato dati sensibili di persone a lui vicine, compresi quelli della figlia Veronica. Disperato

2) MESSICO: LA BARBIE PARLA E PRESTO SARA’ ESTRADATO NEGLI USA Edgar Valdez, uno dei principali e spietati boss dei narcos messicani, soprannominato La Barbie per i suoi lunghi capelli biondi e arrestato (e rasato) lunedì scorso, parla. Anche per questo gli Usa – dove Valdez è ricercato per narcotraffico ed è nato – ne hanno chiesto l’estradizione che potrebbe presto essere concessa dalla Procura Generale della Repubblica messicana. Curiosoni

3) PARAGUAY: TUTTI I FIGLI DEL PRESIDENTE Ha dato esito negativo il primo laboratorio presso il quale si era sottoposto una decina di giorni fa ad un test del dna il presidente del Paraguay Fernando Lugo. L'ex vescovo, 59enne, è stato costretto a farlo da Hortensia Moran, secondo la quale il presidente sarebbe il padre di suo figlio, Juan Pablo, di 3 anni. Un’altra donna, Benigna Leguizamón, è pronta a richiedere un altro test del dna affinché Lugo riconosca anche suo figlio Lucas Fernando, di 7 anni mentre non ce n'è stato bisogno per Guillermo Armindo, 4 anni, figlio della 25enne Viviana Carrillo: Lugo lo ha riconosciuto come figlio. Padre Ralph? Un dilettante allo sbaraglio

4) CILE: RISCHIANO LA VITA 2 INDIOS MAPUCHE IN SCIOPERO DELLA FAME Rischia di sfociare in un dramma lo sciopero della fame che da 53 giorni stanno portando avanti in Cile 32 indios mapuche incarcerati con l’accusa di terrorismo. Ieri sono stati trasferiti in ospedale d’urgenza dal carcere Mauricio Waikilao e Felipe Huenchullán, entrambi per “disidratazione e tachicardia”. Emergenza