Lily Lapenna-Huda

La fondatrice di MyBnk premiata dalla Regina Elisabetta

21 Giugno Giu 2017 1606 21 giugno 2017
  • ...

Lily Lapenna-Huda è stata insignita del titolo di Member of the Order of the British Empire per la sua azione a favore dell’inclusione finanziaria. L’abbiamo incontrata

Elisabetta Lapenna-Huda, conosciuta anche come Lily, fondatrice e Co-chair della charity MyBnk, figlia di italiani ma cresciuta a Londra, è stata insignita del titolo di MBE (Member of the Order of the British Empire) dalla Regina Elisabetta. Questa onorificenza è stata resa nota in occasione delle celebrazioni del compleanno della Regina a giugno. Lily Lapenna-Huda è stata nominata per la sua azione a favore dell’educazione finanziaria.

10 anni fa, all’età di 27 anni, Lapenna-Huda ha fondato MyBnk, una charity che ha vinto moltissimi premi e che è leader nello UK nell’insegnare ai giovani dai 7 ai 25 anni a gestire i loro soldi e a diventare imprenditori. MyBnk offre alle scuole e alle organizzazioni giovanili una serie di workshop per assicurare che tutti i giovani che lasciano la scuola abbiano la sicurezza, le capacità e le conoscenze di cui hanno bisogno in questioni finanziarie per partecipare alla società. Nel corso degli anni MyBnk ha aiutato 175 mila giovani a gestire i loro soldi e a iniziare la loro impresa all’interno di 800 scuole e organizzazioni giovanili.

Indipendente da banche e commercial branding la charity utilizza esperti per insegnare tutto ai giovani, dalle tasse ai risparmi all’impresa sociale. MyBnk è presente in 8 Paesi in tutto il mondo, dall’Italia alla Namibia. È leader mondiale in educazione finanziaria, e riunisce giovani, educatori, servizi finanziari e politici per ideare e impartire programmi educativi vincenti.

Nel 2010 Lily Lapenna-Huda è stata nominata Ashoka Fellow e nel 2011 Young Global Leader dal World Economic Forum, premio assegnato ai più importanti under 40 nel mondo che si sono distinti in svariati settori, dal business alla società civile, alla politica, ai media.
Nel 2012 il suo lavoro con la società civile ha contribuito a rendere obbligatoria l’educazione finanziaria all’interno delle scuole secondarie in Gran Bretagna. Grazie al suo lavoro la capacità finanziaria è entrata all’interno dell’agenda politica. Un riflesso di ciò è la creazione di un ministero per l’Inclusione Finanziaria.

Abbiamo incontrato Lily Lapenna-Huda per parlare di questo importante riconoscimento.

Lily Lapenna-Huda. ©Tamzin Haughton.

Lei è la prima a ricevere questo riconoscimento per l’inclusione finanziaria in Inghilterra?

Direi di no perchè c’è un mio caro amico, Faisel Rahman, che è OBE (Officer of the Order of the British Empire) e che ha fondato un’organizzazione che si chiama Fair Finance, che fornisce piccoli prestiti ad adulti.

Sono sicura che ci sono altre persone che hanno ricevuto questo riconoscimento per l’inclusione finanziaria e servizi finanziari per i poveri. Penso di essere la prima italiana a ricevere questo riconoscimento.

Si aspettava questa onorificenza?
No, per niente, mi è arrivata una lettera dall’ufficio del Primo Ministro che diceva che ero stata nominata. La nomina può essere fatta da un cittadino e proposta a diversi ministeri o può essere fatta da un ministro. Nel mio caso la nomina è stata fatta dal Primo Ministro Theresa May.

Cosa pensa di questo riconoscimento?
È un grandissimo onore. È un riconoscimento per lo straordinario team di MyBnk che, guidato dalla vision di una società preparata dal punto di vista finanziario e imprenditoriale, lavora instancabilmente per renderlo una realtà. In Gran Bretagna il debito personale è 1,5 bilioni di sterline e solo il 7% dei giovani ha parlato a un insegnante di denaro - il bisogno di quello che facciamo non è mai stato più grande. Vorrei ringraziare ogni giovane, insegnante, operatore giovanile e finanziatore che ci ha aiutato a portare avanti questa causa vitale.

Il fatto che lei sia stata riconosciuta per l’inclusione finanziaria a suo parere è il segno di una maggiore attenzione da parte della Gran Bretagna nei confronti della tematica sociale?
Questo riconoscimento mostra l’importanza del nostro lavoro. Abbiamo fatto una grande campagna per fare sì che l’educazione finanziaria diventasse materia di studio a scuola e ora ogni giovane nelle scuole secondarie riceve un’educazione finanziaria. La stessa che è entrata nell’agenda dei politici, e oggi c’è una grande spinta nei confronti della capacità finanziaria. Sono stata nel consiglio di amministrazione di un gruppo chiamato Financial Capability Board e abbiamo creato una strategia decennale affinché la Gran Bretagna diventi più capace finanziariamente. Oggi abbiamo un ministro che ha tra le sue responsabilità l'inclusione finanziaria. Quindi la Gran Bretagna, negli ultimi 10 anni, da quando ho fondato MyBnk, è andata molto avanti a livello politico riguardo l’educazione e l’inclusione finanziaria.

Quali sono gli obiettivi che MyBnk si pone a livello della Gran Bretagna e a livello globale?
In Gran Bretagna il prossimo step è portare l’educazione finanziaria come materia obbligatoria all’interno delle scuole primarie. E’ necessario insegnare la gestione del denaro fin da piccoli. Se potessimo incoraggiare i giovani ad avere abitudini di risparmio a partire da un’età molto giovane allora saremmo in una migliore posizione per avere un impatto di lungo termine sulla loro vita. Il secondo obiettivo che vogliamo raggiungere in Gran Bretagna riguarda interventi per persone fragili. Abbiamo un progetto che si chiama the Money House, che è una vera e propria casa dove giovani fragili passano una settimana con noi e imparano tutto ciò che hanno bisogno di sapere sul denaro. Sono persone fragili che sono curate dallo Stato. Questi giovani tendono ad avere molti debiti, molta insicurezza finanziaria e il nostro progetto dà loro sicurezza e stabilità e conoscenze di base per avere migliori relazioni col denaro, una migliore qualità della vita, e meno povertà nelle loro vite. Il terzo obiettivo è creare un approccio congiunto tra tutti i provider per assicurare che il governo investa in interventi che funzionano, quindi stiamo facendo molta valutazione monetaria e impact measurement. Varie organizzazioni stanno lavorando assieme nello UK.
A livello globale ogni Paese è a un livello diverso di educazione finanziaria e di inclusione. È importante iniziare da giovani, guardando al futuro del denaro, quindi capendo e includendo nell’educazione ogni cosa, dalla valuta digitale all’innovazione finanziaria intorno al fintech, a denaro e tecnologia, che sarà una parte molto importante dell'educazione che diamo ai giovani.

Qual è il valore di questo riconoscimento? Che tipo di prospettive apre?
Penso che sia il riconoscimento di un lavoro importante, di un impatto significativo sulla società. È una sorta di marchio di approvazione che dice: "Il governo e la Regina hanno approvato questo lavoro, che è così importante che vogliamo che lei continui”. Per me è anche un modo per dire al mondo: se volete questo programma e questo approccio nel vostro Paese siamo pronti a collaborare.

Pensa che ci siano dei programmi di MyBnk in particolare che hanno determinato il conferimento dell’onorificenza?
È la combinazione di 10 anni dedicati ai giovani e l’abilità di lavorare con loro per risolvere problemi. Co-creiamo con i giovani, ascoltiamo le loro esigenze, quindi forniamo servizi che rispondono davvero ai loro bisogni.
L’altra cosa importante è che MyBnk non solo fa programmi ma ha anche un impatto sul panorama politico. Abbiamo fatto recentemente dei progetti, come quello di avere educazione finanziaria anche nella scuola primaria. Inoltre lavoriamo con giovani sordi e giovani ciechi e forniamo educazione finanziaria nella loro lingua. Questo è molto importante perchè nessun altra organizzazione in tutto lo Uk fa questo e i giovani ciechi e quelli sordi sono spesso finanziariamente esclusi perché i servizi finanziari non fanno fronte ai loro bisogni, quindi spesso vivono al di sotto dei loro mezzi perché non sanno come gestire il loro denaro giorno dopo giorno. Vogliamo lavorare con loro per creare un pacchetto sull’educazione finanziaria ad hoc. Siamo stati finanziati dal People’s Postcode Lottery, una lotteria europea. Ci hanno finanziato per farci fare un programma chiamato Money Mechanics che lavora con giovani ciechi e giovani sordi. Ed è unico nel suo genere. Quindi ogni volta che qualcuno compra un biglietto della lotteria da People’s Postcode Lottery una parte del denaro arriva a noi per aiutarci in questo incredibile progetto, un progetto per noi da sogno.

Foto di apertura: Lily Lapenna- Huda. ©Tamzin Haughton.