Sezioni

Attivismo civico & Terzo settore Cooperazione & Relazioni internazionali Economia & Impresa sociale  Education & Scuola Famiglia & Minori Leggi & Norme Media, Arte, Cultura Politica & Istituzioni Sanità & Ricerca Solidarietà & Volontariato Sostenibilità sociale e ambientale Welfare & Lavoro

Famiglia & Minori

Afghanistan: la situazione umanitaria ad oggi

Il report dell'Unchr

di Redazione

AFGHANISTAN: PONTE AEREO DEL WFP PER ACCELERARE GLI AIUTI Il Programma Alimentare Mondiale (WFP) delle Nazioni Unite ha iniziato oggi un’operazione di trasporto aereo di aiuti alimentari con due aerei-cargo Ilyushin, per trasportare oltre 2.000 tonnellate di aiuti dal Pakistan alla città di Turkmenabad in Turkmenistan, da dove saranno a loro volta inviati nelle più remote regioni dell’Afghanistan del Nord. Lo hanno annunciato oggi i responsabili del WFP in Pakistan. Uno dei due velivoli civili, affittati dal WFP, è partito oggi da Quetta con 45 tonnellate di grano. Il secondo comincerà le operazioni domani.. “Questi Ilyushin ci permetteranno di inviare gli aiuti direttamente nei nostri depositi di Turkmenabad in modo da poterli poi inviare tramite convogli di camion nelle regioni meno accessibili dell’Afghanistan ? ha spiegato Daly Belgasmi, direttore regionale del WFP per l’Asia centrale.. “Nell’ Afghanistan settentrionale, la zona più critica del Paese, il WFP sta cercando di aiutare circa tre milioni di persone a sopravvivere fino al raccolto del prossimo anno. Le riserve del WFP in Turkmenistan si stavano pericolosamente esaurendo, per questo abbiamo deciso come misura di emergenza spostare una certa quantità di aiuti da Quetta, fino a che le consegne previste per via terrestre dall’Iran non arriveranno in Turkmenistan” ha aggiunto. Il WFP intende trasportare per via aerea 7.000 tonnellate di grano da Quetta a Turkmenabad per supplire all’attuale carenza di scorte destinate all’Afghanistan settentrionale, ma a causa dell’insufficienza delle risorse, nei prossimi giorni sarà possibile trasportarne solo 2.000 tonnellate. Gli Stati Uniti hanno annunciato che forniranno due milioni di dollari al WFP per coprire i costi dell’operazione. Turkmenabad è un centro logistico importante nel sistema di emergenza regionale del WFP perché è adiacente al confine con l’ Uzbekistan e si collega con le vie che conducono sia verso est (Mazar-I-Sharif) sia verso ovest (Herat). Il WFP, che ha cominciato le proprie operazioni in Afghanistan nel 1964, sta attualmente realizzando un’operazione da 230 milioni di dollari per assistere 7.5 milioni di afgani, 6 milioni dei quali all’interno del Paese. L’agenzia di aiuti alimentari, la più grande nel mondo, sta effettuando questo ponte aereo congiuntamente con altre operazioni logistiche, con lo scopo di raggiungere l’obiettivo di spostare 52.000 tonnellate di cibo al mese in Afghanistan. Il Programma Alimentare Mondiale (World Food Programme) e’ l’agenzia delle Nazioni Unite che combatte in prima linea la fame nel mondo. Lo scorso anno, il WFP ha aiutato oltre 83 milioni di persone in 83 Paesi, inclusa gran parte dei rifugiati e degli sfollati. La Campagna Mondiale per l’Educazione Scolastica Quale maggiore fornitore di cibo destinato ai bambini poveri nelle scuole, il WFP ha lanciato una campagna globale per garantire l’educazione scolastica ai 300 milioni di bambini che soffrono la fame nel mondo.


Qualsiasi donazione, piccola o grande, è
fondamentale per supportare il lavoro di VITA