Sezioni

Attivismo civico & Terzo settore Cooperazione & Relazioni internazionali Economia & Impresa sociale  Education & Scuola Famiglia & Minori Leggi & Norme Media, Arte, Cultura Politica & Istituzioni Sanità & Ricerca Solidarietà & Volontariato Sostenibilità sociale e ambientale Welfare & Lavoro

Media, Arte, Cultura

Afghanistan: prosegue la fuga dei civili

Lo rende noto l'Alto commissariato Onu per i rifugiati

di Gabriella Meroni

Prosegue la fuga di civili dalle principali citta’ dell’Afghanistan soprattutto verso le aree rurali del paese. I posti di blocco lungo la strada verso il Pakistan e i controlli alla frontiera da parte dei talebani limitano il numero di persone che si dirige verso il Pakistan. Lo rende noto l’UNHCR, organismo delle nazioni Unite per i Rifugiati in un aggiornamento sulla situazione nel quale si afferma che circa 5mila afghani sarebbero ammassati al posto di frontiera di Chaman, presso la citta’ pakistana di Quetta. L’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR) sta negoziando con le autorita’ pakistane e auspica che esse consentano a queste persone di attraversare la frontiera. Come misura di emergenza, 2mila tende sono state inviate a Quetta e staff di emergenza composti da esperti sono gia’ sul terreno nella regione. L’Alto Commissario delle Nazioni Unite per i Rifugiati si trova attualmente negli Stati Uniti dove a Washington incontrera’ funzionari del Dipartimento di Stato americano.


Qualsiasi donazione, piccola o grande, è
fondamentale per supportare il lavoro di VITA