Sezioni

Attivismo civico & Terzo settore Cooperazione & Relazioni internazionali Economia & Impresa sociale  Education & Scuola Famiglia & Minori Leggi & Norme Media, Arte, Cultura Politica & Istituzioni Sanità & Ricerca Solidarietà & Volontariato Sostenibilità sociale e ambientale Welfare & Lavoro

Aiutare la Casa Accoglienza Arché con un sms

Attiva fino al 5 ottobre la campagna sms solidale al 45505 di Fondazione Arché per sostenere la Casa Accoglienza per bambini e madri. Aperta a Milano nel 1997 ha ospitato fino a oggi 142 mamme e 162 minori favorendo il loro percorso verso l'autonomia

di Redazione

Aiutare madri e figli con storie difficili alle spalle a restare insieme, favorendo un percorso verso l’autonomia e il reinserimento sociale è l’obiettivo del progetto “Casa Accoglienza per bambini e madri” di Fondazione Arché onlus. Arché, sorta nel 1991 per rispondere a un disagio sociale grave causato dai primi casi di sieropositività infantile, è oggi impegnata nel campo della fragilità minorile e del sostegno alla genitorialità in Italia e nel Sud del mondo.

Madri e figli accolti nella Casa Accoglienza hanno alle spalle storie di disagio psichico e abbandoni, di mariti e padri violenti, di alcol e droghe, di fughe dalla povertà e da Paesi in guerra e, proprio per continuare a offrire un ambiente ospitale e familiare a bambini e giovani mamme in difficoltà e sostenere le attività della Casa Accoglienza in un momento in cui i tagli al Welfare rischiano di comprometterne l’esistenza, fino al 5 ottobre Fondazione Arché lancia una campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi con un sms solidale al numero 45505.

La Casa Accoglienza, aperta a Milano nel 1997, può ospitare fino a 18 persone, tra mamme e bambini, garantendo loro assistenza 365 giorni l’anno h24. Dalla sua apertura ha ospitato 142 mamme e 162 minori da tutta Italia.
La Casa Accoglienza è un luogo in cui non ci si limita a far fronte a situazioni di emergenza, ma dove alle mamme vengono proposti progetti individuali che permettono loro di affrontare le difficoltà personali e che le aiutano a riconoscere e rispondere in prima persona alle necessità dei loro figli.

Elemento centrale dell’accoglienza offerta agli ospiti della Casa è la salvaguardia del legame madre-figlio: mamme e bambini non vengono separati, ma traggono forza gli uni dagli altri e insieme – grazie al supporto di educatori, medici, assistenti sociali e volontari – costruiscono un percorso verso l’autonomia, per avere un futuro anche fuori dall’ambiente protetto della comunità.

Digitando il numero solidale 45505 si possono donare 2 euro da cellulari personali Tim, Vodafone, Wind, 3, PosteMobile, Coop Voce e Nòverca; da rete fissa la donazione è di 2 euro con TeleTu e Twt, oppure di 2 o 5 euro con Telecom Italia e Fastweb
 


Qualsiasi donazione, piccola o grande, è
fondamentale per supportare il lavoro di VITA