Sezioni

Attivismo civico & Terzo settore Cooperazione & Relazioni internazionali Economia & Impresa sociale  Education & Scuola Famiglia & Minori Leggi & Norme Media, Arte, Cultura Politica & Istituzioni Sanità & Ricerca Solidarietà & Volontariato Sostenibilità sociale e ambientale Welfare & Lavoro

Famiglia & Minori

“Aiuti alla sanità”, totoministri sul newsgroup della destra

Destraduemila, newsgroup dei simpatizzanti di An più sensibili al sociale, si interroga da una settimana sul futuro responsabile della Sanità. E il più votato risulta l'immunologo dell'Anlaids.

di Giampaolo Cerri

Chi vorreste come ministro della Sanità in un governo di Centro-Destra? Questa la domanda apparsa la settimana scorsa nel newsgroup di simpatizzanti di An, Destraduemila onilne sotto Yahoo all?indirizzo (http://it.egroups.com/group/destraduemila). Nella lista di discussione spesso vengono toccati temi sociali e sono numerosi gli interventi della Destra comunitaria, l?anima sociale del partito di Fini. In un ipotetico governo Berlusconi, il dicastero della Sanità portrebbe andare proprio al proprio ad An, sull?esempio, di quanto accade in molte regioni a guida Polo. Fra i personaggi più gettonati l?immunologo Ferdinando Aiuti, fiore all?occhiello del partito di Fini in questa tornata elettorale. Per lui già arrivate decine di segnalazioni. Ma Francesca, 42enne casalinga di Rovereto, gradisce invece Letizia Moratti, e Dionilla, 28enne web designer di Como, opta decisa per Viviana Beccalossi, vicepresidente della Regione Lombardia. Alcuni partecipanti, come Sergio, 40enne medico marchigiano, desiderano un tecnico che salvaguardi innanzi tutto le esigenze del malato: e Laura, 36enne dirigente di un?ASSL a Torino, sintetizza il pensiero di tanti sulle condizioni odierne della sanità: ?E? passato il ciclone dell?assistenzialismo, e la colpevole è stata Rosi Bindi: riproporre un politico sarebbe per noi di An un grave errore!?


Qualsiasi donazione, piccola o grande, è
fondamentale per supportare il lavoro di VITA