Welfare & Lavoro

Anziani assistiti per tutto il giorno

Nella società attuale è quasiimpossibile occuparsi a tempo pieno dei propri famigliari, soprattutto se anziani e magari affetti da malattie croniche o irreversibili.

di Rosanna Schirer

Nella società attuale è quasi impossibile occuparsi a tempo pieno dei propri famigliari, soprattutto se anziani e magari affetti da malattie croniche o irreversibili. Nasce così grazie ad alcuni operatori della Fondazione Maddalena Grassi e dopo drammatiche esperienze personali, l’Associazione risorse per la famiglia “Fratelli Mancini” che risponde a bisogni ed esigenze (escludendo l’aspetto sanitario), delle persone anziane sole, malate o in difficoltà oltre che delle loro famiglie. Il gruppo, che vanta una decina di volontari, seleziona gli operatori destinati ad aiutare gli anziani e opera grazie a libere donazioni e alla generosità delle persone coinvolte e dei simpatizzanti. Si tratta di stranieri (in testa peruviani e filippini), con permesso di soggiorno, già esperti nel settore e dai grandi valori umani, capaci di gestire ogni situazione di disagio. Quelli prescelti, che talvolta assistono gli anziani nelle case di riposo o negli ospedali, impegnati fino a un massimo di 5 giorni e mezzo alla settimana, per 24 ore al giorno, stabiliscono insieme alla famiglia le condizioni economiche. L’associazione che in una decina di mesi ha ricevuto ben 250 richieste di aiuto di cui la maggior parte relative all’assistenza di malati di Alzhaimer, organizza un incontro mensile stabile formativo con operatori e volontari. L’obiettivo è quello di realizzare in un futuro non troppo lontano, corsi professionali di aggiornamento che possano ottenere anche il riconoscimento delle istituzioni. Ro. Sch.


Qualsiasi donazione, piccola o grande, è
fondamentale per supportare il lavoro di VITA