Sezioni

Attivismo civico & Terzo settore Cooperazione & Relazioni internazionali Economia & Impresa sociale  Education & Scuola Famiglia & Minori Leggi & Norme Media, Arte, Cultura Politica & Istituzioni Sanità & Ricerca Solidarietà & Volontariato Sostenibilità sociale e ambientale Welfare & Lavoro

Attivismo civico & Terzo settore

Balotelli, simbolo di un Paese che cambia

Sulla copertina di “Champions City”, free press a Milano, L’effige di Balotelli e il titolo “La nuova Italia” evidenziano il collegamento tra i valori tecnici degli azzurri e quelli socio-politici, in quanto il bomber del Milan è il miglior testimonial della battaglia per lo ius soli ed il riconoscimento dei diritti degli immigrati

di Lorenzo Zacchetti

Con la semifinale già matematicamente conquistata, la sfida tra Italia e Brasile ruota intorno al primo posto nel girone ed al duello tra Balotelli e Neymar, due dei protagonisti più attesi della Confederations Cup. Supermario non sarà primattore soltanto a Salvador de Bahia, ma anche sulla copertina di “Champions City”, il bimestrale sportivo che debutta proprio in contemporanea con la sfida tra le due nazionali più blasonate della storia del calcio.

L’effige di Balotelli e il titolo “La nuova Italia” intendono evidenziare il collegamento tra i valori tecnici, con gli azzurri che affilano le armi per il mondiale del prossimo anno, e quelli socio-politici, in quanto il bomber del Milan è il miglior testimonial – probabilmente a sua insaputa – della battaglia per lo ius soli ed il riconoscimento dei diritti degli immigrati. La stessa angolazione viene utilizzata per osservare la nazionale di rugby, nella quale il concetto di “oriundi” è stato superato a favore di un’idea più moderna della società. Questo accade con facilità nello sport, mentre nella vita “civile” gli ostacoli sono molto più impervi, come dimostrano le contestazioni alla ministra Kyenge.

Un’altra ministra, Josefa Idem, ci racconta i suoi progetti per il rilancio dello sport e la tutela dei diritti dei più belli, candidandosi così come “capitana” di una squadra che schiera altri pezzi da novanta. Chiara Bisconti, assessora allo sport nella Giunta Pisapia, parla della “Carta dello Sport urbano”, un documento mediante il quale Milano vuole tornare a svolgere un ruolo leader nella concatenazione tra sport e qualità della vita, mentre Emanuele Patti, presidente di Arci Milano e portavoce del Forum del Terzo Settore, sottolinea la necessità di un collegamento sempre più stretto tra società sportive e il sistema di welfare.

“Champions City” racconta lo sport professionistico ed amatoriale di Milano e della Lombardia, intercettando oltre un milione di lettori: infatti è disponibile gratuitamente sia in versione digitale (sul sito www.playreport.it) che in versione cartacea, distribuito presso società sportiva, eventi ed istituzioni.


Qualsiasi donazione, piccola o grande, è
fondamentale per supportare il lavoro di VITA