Sezioni

Attivismo civico & Terzo settore Cooperazione & Relazioni internazionali Economia & Impresa sociale  Education & Scuola Famiglia & Minori Leggi & Norme Media, Arte, Cultura Politica & Istituzioni Sanità & Ricerca Solidarietà & Volontariato Sostenibilità sociale e ambientale Welfare & Lavoro

Comitato editoriale

PROGETTO “SCUOLA PARITARIA”: QUALE RAPPORTO TRA ALUNNO ED EDUCATORE?

LEZIONE PUBBLICA DEL PROF. MONTUSCHI PRESSO LA FONDAZIONE KAMBO

di Redazione

Frosinone. La scuola ha un ruolo fondamentale nella società di oggi e nella preparazione di qulla futura; per questo  deve avere la capacità di seguire e preparare i ragazzi nella loro crescita emotiva e personale.

Con questo spirito è nato il progetto il percorso formativo “Scuola Paritaria” della Fondazione Kambo, finanziato dal Fondo Enti Religiosi (Fond.E.R) che il 15 settembre ospiterà la lezione del prof.  Ferdinando Montuschi “La relazione Educativa nella Scuola di base” a partire dalle  09:30 fino alle 12:30 presso la sede della Fondazione in via  Don Minzoni  a Frosinone.

 

Il progetto “Scuola Paritaria”, intrapreso a giugno , negli ultimi mesi ha preparato il personale educativolaico e religioso delle scuole primarie, dell’infanzia e secondarie di primo e secondo livello delle scuole paritarie delle Diocesi di Frosinone, Ferentino e Veroli in materia di insegnamento.

La lezione, aperta anche al pubblico, sarà tenuta da un profondo conoscitore del mondo educativo come Montuschi, professore emerito di pedagogia speciale all’Università Roma Tre, psicologo e psicoterapeuta, membro e supervisore della International Transactional Analysis Association e autore di numerose pubblicazione sul tema come Diventare piccoli per essere grandi. Il bambino libera e completa l’adulto (2011), Aiutare i giovani a progettare la vita. La sfida educativa, oggi (2009) eCompetenza affettiva e apprendimento dalla alfabetizzazione affettiva alla pedagogia speciale (2005)

 

L’incontro ha l’obbiettivo di analizzare il rapporto tra alunno e docente/educatore per comprendere in che modo possa essere gestito al meglio questo delicato meccanismo alla base di ogni progetto didattico. Come spiega il prof. Montuschi  “Non possiamo essere, come docenti, solo delle persone competenti o tecnicamente valide, ma persone che comunicano agli alunni dei contenuti attraverso la nostra persona. Bisogna avere coscienza che nella scuola tra docente e discente si instaura una relazione umana potente”

Con questo evento la Fondazione Kambo vuole ancora una volta testimoniare il suo impegno nell’accompagnare le nuove generazioni nella crescita  Non ho mai insegnato nulla ai miei studenti; ho solo cercato di metterli nelle condizioni migliori per imparare. Albert Einstein. E’ con questo spirito che guardiamo ai servizi educativi della Fondazione Kambo” dichiara Daniela Bianchi, Presidente della Fondazione “ e cerchiamo di creare quelle condizioni guardando allo  sviluppo degli uomini delle donne di domani in un’ottica globale. Penso alla formazione dei docenti, anche se mi piace chiamarli Maestri, con tutto il sapore che questa parola evoca, perché favorendo loro le migliori condizioni di lavoro in termini di trasparenza correttezza crescita e professionalità, garantiamo implicitamente qualità e attenzione ai bambini e alle loro esigenze.

La dott. Bianchi prosegue sottolineando che la didattica passa anche dai luoghi e se è vero che lo studio è un diritto, la scuola deve essere un piacere. Per questo  è in atto un’’imminente ristrutturazione dell’edificio storico della Fondazione che ospita – attualmente – l’asilo nido e la scuola dell’infanzia, nel segno, come sempre della Sostenibilità, quella che muove anche le nostre azioni sul territorio, che rimane sempre la cornice di riferimento, perché nessuna scuola si senta un’isola a parte .”