Sezioni

Attivismo civico & Terzo settore Cooperazione & Relazioni internazionali Economia & Impresa sociale  Education & Scuola Famiglia & Minori Leggi & Norme Media, Arte, Cultura Politica & Istituzioni Sanità & Ricerca Solidarietà & Volontariato Sostenibilità sociale e ambientale Welfare & Lavoro

Famiglia & Minori

Contro crisi esercito Spagna arruola sudamericani

In cambio del servizio riceveranno la cittadinanza

di Gabriella Meroni

Il “piano di reclutamento” pensato dal governo spagnolo per riempire il suo esercito di nuove energie ha cominciato a funzionare: i primi giovani latinoamericani sono arrivati ieri. Sono reclute uruguaiane, e domani arriveranno una cinquantina di argentini. Avranno, in cambio del servizio alla “patria”, la cittadinanza spagnola. La Spagna ha grossi problemi di reclutamento da quando, lo scorso dicembre, l’esercito non è più obbligatorio. Secondo il ministero della difesa ci sarebe bisogno di 102mila soldati, ma gli spagnoli che hanno fatto richiesta di entrare nell’esercito professionale sono stati solo 76mila.


Qualsiasi donazione, piccola o grande, è
fondamentale per supportare il lavoro di VITA