Sezioni

Attivismo civico & Terzo settore Cooperazione & Relazioni internazionali Economia & Impresa sociale  Education & Scuola Famiglia & Minori Leggi & Norme Media, Arte, Cultura Politica & Istituzioni Sanità & Ricerca Solidarietà & Volontariato Sostenibilità sociale e ambientale Welfare & Lavoro

Sostenibilità sociale e ambientale

Criteri omogenei per l’ambiente

Ambiente:nelle ispezioni stessi principi validi ovunque per un'applicazione efficace delle "leggi ecologiche" europee.

di Redazione

Ambiente: nelle ispezioni stessi principi validi ovunque per un?applicazione efficace delle ?leggi ecologiche? europee. Per evitare che nei diversi Paesi dell?Unione europea i controlli sul rispetto delle direttive sull?ambiente avvengano secondo criteri non omogenei la Commissione europea ha proposto al Consiglio dei ministri dell?Unione una raccomandazione. Nella raccomandazione sono contenuti i criteri che devono essere osservati dagli ispettori nazionali incaricati di dar applicare le leggi ecologiche. Se infatti, si immagina un fiume che scorre tra due Paesi europei e che in quello a monte i controlli sugli scarichi industriali sono meno severi di quello a valle, il fiume comunque arriverà al mare inquinato. La raccomandazione proposta si applicherebbe a tutte le ispezioni svolte negli stabilimenti industriali o meno, le cui attività o scarichi, nell?aqua, nel terreno o nell?atmosfera, siano sottoposti a restrizioni, autorizzazioni o licenze secondo la regolamentazione europea. Si tratta sia delle ispezioni destinate a prevenire l?inquinamento e quello che devono controllarlo, sia le verifiche della qualità dell?acqua e della getione dei rifiuti. La raccomandazione prevede un minimo di criteri da rispettare da parte degli organismi ufficiali nazionali per l?organizzazione delle ispezioni, il loro svolgimento, il seguito che si dà loro e la pubblicazione dei risultati.


Qualsiasi donazione, piccola o grande, è
fondamentale per supportare il lavoro di VITA