Famiglia & Minori

Famiglie, uscire dal sovraindebitamento

Inclusione finanziaria e accompagnamento per la gestione di situazione di forte indebitamento: è il progetto "Riparto" di Movimento consumatori e Acli. Il 9 marzo al Cnel saranno presentati i risultati della prima fase di applicazione grazie a una rete di 27 sportelli in 17 regioni. Presente la viceministro del Welfare con delega al Terzo settore, Maria Teresa Bellucci

di Giampaolo Cerri

Si chiama “Riparto – Percorsi di inclusione finanziaria e di accompagnamento per la gestione e soluzione delle situazioni di sovraindebitamento per la ripartenza, manifestazione organizzata, giovedì 9 marzo a Roma alle ore 9.00, presso la Sala del Parlamentino del Cnel, Viale David Lubin, 2, Movimento Consumatori e le Acli presenteranno i primi risultati del progetto che nasce per affrontare, concretamente, la problematica del sovraindebitamento.

«Finanziato dal ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, “Riparto” ha offerto assistenza gratuita ai cittadini e alle imprese che si trovano in situazioni di sovraindebitamento», spiega una nota Acli. Per raggiungere questo scopo, Movimento Consumatori e le Acli hanno promosso la prima rete italiana di consulenza sul debito, con 27 sportelli in 17 regioni e una help line per consentire alla rete Riparto di operare sull’intero territorio nazionale; 300 operatori del Terzo settore sensibilizzati e adeguatamente formati sui temi dell’educazione finanziaria, dell’approccio psicologico al sovraindebitamento e sulle procedure di composizione della crisi; 50 consulenti del debito in grado di valutare la situazione e di individuare la strada più efficace per far ripartire cittadini e micro imprese.

L’evento è l’occasione per presentare gli esiti del progetto sotto il profilo giuridico, psicologico e sociologico e analizzare le opportunità e le criticità dei servizi di consulenza del debito per delineare, nel confronto con istituzioni, esperti e stakeholder, adeguate politiche di contrasto al sovraindebitamento.

L’Incontro vedrà i saluti di Tiziano Treu, presidente del Cnel, Antonio Russo, vicepresidente Acli e Alessandro Mostaccio, segretario generale MC; gli esiti del progetto e lo stato e le prospettive dei servizi di consulenza del debito in Italia saranno oggetto degli interventi di Rita Rocco, responsabile ufficio progetti Movimento Consumatori; Davide Libralesso, senior expert, finanza inclusiva, Microfinanza s.r.l; Pietro Bussotti, psicologo del lavoro e psicoterapeuta; Paolo Fiorio, responsabile Comitato Tecnico Scientifico Riparto; Antonella Sciarrone Alibrandi, sottosegretario del Dicastero per la Cultura e l’Educazione e Direttrice dell’Osservatorio sul Debito Privato, Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano.

Nella seconda parte della mattinata saranno ospiti della tavola rotonda sul debt advice e sulle misure per prevenire il sovraindebitamento: Maria Teresa Bellucci, viceministro del Lavoro e delle Politiche Sociali; Francesco Paolo Sisto, viceministro della Giustizia; Massimo Bitonci, sottosegretario di Stato al Ministero delle Imprese e del Made in Italy; Don Marco Pagniello, direttore Caritas Italiana; Antonella Magliocco, capo Servizio Tutela individuale dei clienti, Banca d'Italia; Francesca Santilli, responsabile Ufficio Consulenza legale e amministrativa Associazione bancaria Italiana – Abi; Heidi Ceffa, vicepresidente Rete Italiana di Microfinanza Ritmi; Italo Sandrini, componente Consiglio nazionale Acli aps con delega alla progettazione; Carlo Marino, vicecoordinatore della Conferenza dei Presidenti delle Anci Regionali. Modera Gerardo Graziola, giornalista de Il Sole 24 Ore Radiocor.


Qualsiasi donazione, piccola o grande, è
fondamentale per supportare il lavoro di VITA