Sezioni

Attivismo civico & Terzo settore Cooperazione & Relazioni internazionali Economia & Impresa sociale  Education & Scuola Famiglia & Minori Leggi & Norme Media, Arte, Cultura Politica & Istituzioni Sanità & Ricerca Solidarietà & Volontariato Sostenibilità sociale e ambientale Welfare & Lavoro

Famiglia & Minori

G8: l’appello di Rita Levi Montalcini

La scienziata premio Nobel: «L'Occidente ha il dovere di aiutare il sud del mondo, soprattutto in campo sanitario»

di Gabriella Meroni

L’Occidente ha il dovere di aiutare il sud del mondo, soprattutto in campo sanitario, anche perche’ ha contribuito fortemente a distruggerne le economie. E’ l’appello del Nobel Rita Levi Montalcini intervenuta oggi all’incontro del ‘Forum ricerca biomedica’ per la presentazione dell’indagine Censis su globalizzazione e salute. La Montalcini invita a non chiamare piu’ i Paesi del sud del mondo ”non progrediti o in via di sviluppo”. ”Sono termini da evitare. Il progresso e’ solo tecnico e non etico. Molti paesi, in particolare l’Africa, soffrono anche per questa considerazione negativa che non e’ sempre veritiera, basti pensare che paesi come la Nigeria hanno anche 40 universita”’. La Levi Montalcini ha anche ricordato il suo impegno, attraverso la fondazione che porta il nome del padre, a favore delle donne africane, per migliorare l’istruzione e la ricerca. ”Le donne sono particolarmente recettive e motivate – ha concluso – ho molte speranze in loro per le grandi capacita’ e per la totale assenza di corruzione”.


Qualsiasi donazione, piccola o grande, è
fondamentale per supportare il lavoro di VITA