Sezioni

Attivismo civico & Terzo settore Cooperazione & Relazioni internazionali Economia & Impresa sociale  Education & Scuola Famiglia & Minori Leggi & Norme Media, Arte, Cultura Politica & Istituzioni Sanità & Ricerca Solidarietà & Volontariato Sostenibilità sociale e ambientale Welfare & Lavoro

Education & Scuola

Handicap e tecnologie, convegno a Roma

Dopo il corso di formazione della Fondazione Don Gnocchi a Milano, si apre domani a Roma il convegno della Società europea di analisi del movimento degli adulti.

di Giampaolo Cerri

Il Centro di Bioingegneria della Fondazione Don Carlo Gnocchi ha ospitato nella propria sede di via Capecelatro a Milano, dal 9 all?11 ottobre, un Corso di formazione sull?analisi del movimento in adulti e bambini. Ai lavori hanno partecipato oltre 120 persone fra medici, fisioterapisti, ricercatori e bioingegneri provenienti da tutto il mondo: 17 di questi esperti sono giunti da Paesi economicamente svantaggiati (Polonia, Romania, Croazia, Slovacchia, Estonia, Bulgaria, Etiopia, Brasile, Messico) e sono stati ospitati a Milano con fondi messi a disposizione dalla Commissione Europea. Il corso di Milano ha rappresentato il prologo di un secondo appuntamento di altissimo livello: si tratta del Decimo Congresso annuale dell?ESMAC ? Società Europea di Analisi del Movimento in Adulti e Bambini che quest?anno si svolgerà congiuntamente al Secondo Congresso annuale della SIAMOC ? Società Italiana di Analisi del Movimento in Clinica. L?apertura dei battenti del Congresso ESMAC-SIAMOC è prevista a Roma per domani, venerdì 12 ottobre, con conclusione domenica 14 ottobre 2001. Al Congresso di Roma sono attesi oltre 300 fra medici, fisioterapisti, ricercatori e bioingegneri provenienti da tutto il mondo (Europa, Stati Uniti, Giappone, Australia, Brasile): il loro apporto consentirà di dar vita ad un confronto e aggiornamento sullo stato più avanzato della ricerca nel campo dell?analisi del movimento in adulti e bambini, ovvero della disciplina che prevede l?utilizzo integrato di tecnologie elettroniche per la rilevazione automatica dei movimenti del corpo umano durante l?esecuzione dei vari atti motori. Le applicazioni cliniche dell?analisi del movimento permettono di evidenziare e quantificare le alterazioni legate a disfunzioni di tipo neurologico o conseguenti a danni ortopedici, garantendo un contributo scientificamente decisivo nella predisposizione di diagnosi e interventi medici (riabilitativi, farmacologici o chirurgici) a beneficio delle numerosissime persone che soffrono di problemi motori. L?organizzazione è stata curata, per conto delle due società scientifiche, dal Professor Carlo Frigo, del Centro di Bioingegneria del Politecnico di Milano e della Fondazione Don Gnocchi, il quale si è avvalso della collaborazione logistica del Dottor Giorgio Albertini, della Casa di Cura San Raffaele Pisana Tosinvest di Roma. Il corso di Milano e il congresso di Roma hanno il patrocinio della rappresentanza di Milano della Commissione Europea, della Società Italiana di Medicina Fisica e Riabilitazione (SIMFER) della Società Italiana di Ortopedia e Traumatologia (SIOT), della Società Italiana di Biomeccanica in Ortopedia e Traumatologia (SIBOT), unitamente al supporto economico della Commissione Europea. Le diverse relazioni illustreranno le applicazioni cliniche più significative, quali lo studio degli effetti della tossina botulinica sul cammino dei bambini con esiti di paralisi cerebrale infantile, la pianificazione e la progettazione di interventi chirurgici correttivi con trasposizione di tendini, osteotomie derotazionali, stimolazione elettrica cerebrale profonda nel parkinsoniano, valutazione quantitativa di trattamenti riabilitativi, sviluppi tecnologici


Qualsiasi donazione, piccola o grande, è
fondamentale per supportare il lavoro di VITA