Sezioni

Attivismo civico & Terzo settore Cooperazione & Relazioni internazionali Economia & Impresa sociale  Education & Scuola Famiglia & Minori Leggi & Norme Media, Arte, Cultura Politica & Istituzioni Sanità & Ricerca Solidarietà & Volontariato Sostenibilità sociale e ambientale Welfare & Lavoro

Attivismo civico & Terzo settore

ISPI: Winter School 2005-2006: per una carriera internazionale

Come utilizzare gli strumenti della cooperazione allo sviluppo? Quali passi per intraprendere una carriera nelle organizzazioni internazionali? Come prendere parte ai progetti di aiuto umanitario?

di ISPI

L’ISPI (Istituto per gli Studi di Politica Internazionale) offre una risposta con la Winter School 2005-2006, un ampio catalogo di corsi brevi intensivi sulle principali tematiche relative allo scenario internazionale contemporaneo: Sviluppo, European Affairs, Aiuti Umanitari, International Organizations, Atlante Geopolitico. I corsi prenderanno il via il 21 e 22 ottobre p.v. con Emergenze umanitarie, che presenta le azioni di aiuto umanitario e le sfide del millennio in cui viviamo, e Criminalità e terrorismo internazionale, volto ad approfondire una tematica purtroppo estremamente attuale . Giunta ormai alla sesta edizione, con più di 150 corsi già realizzati e oltre 3.000 partecipanti provenienti da tutta Italia, la Winter School si articola in diverse macroaree. Nell area European Affairs vengono toccati i principali filoni di studio europeisti: la riforma delle istituzioni comunitarie, l elaborazione di una costituzione europea, il processo di allargamento ai paesi dell est, nonché le diverse politiche europee in materia di concorrenza, welfare, sicurezza comune e cooperazione allo sviluppo. I corsi dell area Sviluppo affrontano invece le caratteristiche e le strategie di azione degli attori (sistema delle Nazioni Unite, Unione Europea e ONG), nonché i principali settori d intervento e gli strumenti della cooperazione. I corsi dell area Aiuti Umanitari permettono un analisi interdisciplinare delle tematiche relative a progetti di aiuto internazionale in risposta ad emergenze causate da guerre, carestie o catastrofi naturali. I corsi intendono inquadrare il ruolo delle istituzioni preposte ad operare in tali contesti e ne analizzano le modalità di intervento. Nell ambito dell area Atlante geopolitico si analizzano infine i temi più attuali legati ad aree di particolare interesse in ambito internazionale (Asia, America Latina e Africa), mettendone in luce le caratteristiche storiche, politiche, sociali, culturali ed economiche. I corsi della durata di 15 ore ciascuno e previsti principalmente il venerdì e il sabato a tempo pieno sono rivolti a studenti universitari, neolaureati e giovani professionisti interessati ad acquisire le competenze per operare in contesti multiculturali o intraprendere una carriera in ambito internazionale. Sono previsti anche quest anno i Diplomi, percorsi per l approfondimento delle principali tematiche internazionali, riproposti nelle tre aree European Affairs , Sviluppo e Cooperazione Internazionale e Emergenze ed Interventi Umanitari . Tutti i corsi sono tenuti da esperti che operano in organizzazioni internazionali governative (fra cui Banca Mondiale, Commissione Europea, IMF, OCSE, UNDP, UNHCR, UNICEF) e non governative (come CeLIM, CESVI, COOPI, COSV, International Rescue Committee, Intersos, Intervita, Mani Tese, Médecins sans Frontières), nonché da accademici italiani e stranieri. La didattica di tipo tradizionale è integrata da testimonianze e illustrazioni di case studies, nonché dal coinvolgimento attivo dei partecipanti attraverso lavori di gruppo, esercitazioni e simulazioni. Al termine di ogni corso è previsto il rilascio di un attestato di frequenza; il Diploma viene invece rilasciato a completamento di un ciclo di cinque corsi nella stessa area tematica e al superamento di una prova finale. Le informazioni, il calendario dei corsi, i programmi e le modalità di partecipazione sono disponibili sul sito: www.ispionline.it.


Qualsiasi donazione, piccola o grande, è
fondamentale per supportare il lavoro di VITA