Sezioni

Attivismo civico & Terzo settore Cooperazione & Relazioni internazionali Economia & Impresa sociale  Education & Scuola Famiglia & Minori Leggi & Norme Media, Arte, Cultura Politica & Istituzioni Sanità & Ricerca Solidarietà & Volontariato Sostenibilità sociale e ambientale Welfare & Lavoro

Attivismo civico & Terzo settore

Ispi: Winter School 2006-2007

All'Ispi i primi passi verso una carriera internazionale

di ISPI

WINTER SCHOOL 2006-2007 ALL?ISPI I PRIMI PASSI VERSO UNA CARRIERA INTERNAZIONALE Come imparare ad utilizzare gli strumenti della cooperazione allo sviluppo ? Quali passi compiere per intraprendere una carriera nelle organizzazioni internazionali ? Come prendere parte ai progetti di aiuto umanitario ? L? ISPI (Istituto per gli Studi di Politica Internazionale) offre una risposta con la Winter School 2006-2007, un ampio catalogo di corsi brevi intensivi sulle principali tematiche relative allo scenario internazionale contemporaneo: Sviluppo, European Affairs, Aiuti Umanitari, International Organizations, Atlante Geopolitico. I corsi prenderanno il via il 20 e 21 ottobre p.v. con Emergenze umanitarie (corso base), che presenta le azioni di aiuto umanitario e le sfide del millennio in cui viviamo. Giunta ormai alla settima edizione, con più di 170 corsi già realizzati e oltre 3000 partecipanti provenienti da tutta Italia, la Winter School si articola in diverse macroaree. Nell?area European Affairs vengono toccati i principali filoni di studio europeisti: la riforma delle istituzioni comunitarie, il cammino verso la costituzione europea, il processo di allargamento ai paesi dell?est, nonché le diverse politiche europee in materia di concorrenza, welfare, sicurezza comune e cooperazione allo sviluppo. I corsi dell?area Sviluppo affrontano invece le caratteristiche e le strategie di azione degli attori (sistema delle Nazioni Unite, Unione Europea e ONG), nonché i principali settori d?intervento e gli strumenti della cooperazione. I corsi dell?area Aiuti Umanitari propongono un?analisi interdisciplinare delle tematiche relative a progetti di aiuto internazionale in risposta ad emergenze causate da guerre, carestie o catastrofi naturali. I corsi intendono inquadrare il ruolo delle istituzioni preposte ad operare in tali contesti e ne analizzano le modalità di intervento. Nell?ambito dell?area Atlante geopolitico si analizzano infine i temi più attuali legati ad aree di particolare interesse in ambito internazionale (Asia, America Latina e Africa), mettendone in luce le caratteristiche storiche, politiche, sociali, culturali ed economiche. I corsi ? della durata di 15 ore ciascuno e previsti il venerdì e il sabato a tempo pieno ? sono rivolti a studenti universitari, neolaureati e giovani professionisti interessati ad acquisire le competenze per operare in contesti multiculturali o intraprendere una carriera in ambito internazionale. Sono previsti anche quest?anno i Diplomi, percorsi per l?approfondimento delle principali tematiche internazionali, riproposti nelle tre aree ?European Affairs?, ?Sviluppo e Cooperazione Internazionale? e ?Emergenze ed Interventi Umanitari?. Tutti i corsi sono tenuti da esperti che operano in organizzazioni internazionali governative (fra cui Banca Mondiale, Commissione Europea, IMF, OCSE, UNDP, UNHCR, UNICEF) e non governative (come CeLIM, CESVI, COOPI, COSV, International Rescue Committee, Intersos, Intervita, Mani Tese, Médecins sans Frontières), nonché da accademici italiani e stranieri. La didattica di tipo ?tradizionale? è integrata da testimonianze e illustrazioni di case studies, nonché dal coinvolgimento attivo dei partecipanti attraverso lavori di gruppo, esercitazioni e simulazioni. Al termine di ogni corso è previsto il rilascio di un attestato di frequenza; il Diploma viene invece rilasciato a completamento di un ciclo di cinque corsi nella stessa area tematica e al superamento di una prova finale. Le informazioni, il calendario dei corsi, i programmi e le modalità di partecipazione sono disponibili sul sito: www.ispionline.it


Qualsiasi donazione, piccola o grande, è
fondamentale per supportare il lavoro di VITA