Cioccolato Moments
Disabilità

Frolla, inclusione al sapor di cioccolato

24 Gennaio Gen 2023 1602 24 gennaio 2023
  • ...

La cooperativa marchigiana Frolla, che si occupa di inclusione lavorativa di persone disabili e che ha già 18 dipendenti, si apre a un nuovo settore, con la cioccolateria "Cioccofrolla", realizzata grazie a un finanziamento di Unicredit e a un'operazione di crowdfunding. Obiettivo dell'iniziativa è muovere un altro passo verso l'autonomia professionale di chi si trova in condizione di maggiore fragilità

L’inclusione lavorativa, da oggi, passa anche per il cioccolato. Nasce, infatti, Cioccofrolla, la cioccolateria di Frolla Microbiscottificio (di cui VITA si era già occupata con un articolo), realtà di Osimo (AN) che attualmente dà lavoro a 18 persone disabili e che, nel 2021, ha vinto il premio «Cittadino Europeo» per la volontà di offrire opportunità di inclusione sociale e lavorativa ai disabili, consegnato a Bruxelles.

Cioccofrolla ha come obiettivo quello di contribuire al miglioramento della qualità di vita di soggetti con disabilità fisiche e cognitive nella Regione Marche, promuovendo interventi che favoriscano la loro inclusione nel tessuto lavorativo e sociale. Si tratta di un progetto del valore di 50.000 euro, che ha preso forma grazie al contributo di Unicredit, che l’ha finanziato per il 90%. La restante parte, invece, proviene da un’operazione di crowdfunding, attraverso la quale sono stati raccolti circa 10.000 euro. La banca, più nel dettaglio, ha sostenuto la cooperativa marchigiana attraverso il Fondo Carta Etica, grazie al quale, dal 2005 ad oggi, ha destinato oltre 32 milioni di euro per la realizzazione di più di 1.300 iniziative di utilità sociale in risposta ai bisogni più urgenti delle comunità in Italia: la gestione delle emergenze, il sostegno alla disabilità, le iniziative per l’infanzia, le donne, gli anziani ed altre realtà in difficoltà o in forte disagio.

Grazie ai fondi raccolti, è stato acquistato un impianto di ultima generazione, che permetterà di sviluppare una linea di creme spalmabili, cioccolatini e, più in generale, prodotti a base di cioccolato, con formulazioni e qualità nutrizionali uniche sul mercato.

L’aspetto più importante riguarda tuttavia l’ampliamento del laboratorio della cooperativa, che porterà alla creazione di nuovi posti di lavoro in un momento storico particolarmente complesso. Al momento, infatti, è prevista l’assunzione di tre nuove risorse, di cui due con disabilità, nell’organico della cooperativa. «In un momento storico di grande difficoltà per aziende e famiglie, siamo davvero felici e orgogliosi di andare controtendenza parlando di ampliamento e nuove assunzioni», afferma Jacopo Corona, co founder di Frolla, «Oggi la nostra cooperativa conta 18 ragazzi che lavorano e si divertono, presto saranno di più e speriamo di poter continuare a parlare di crescita e consolidamento anche nei prossimi anni».

Uno degli obiettivi della nuova iniziativa è l’accrescimento dell’autonomia lavorativa di persone disabili under 30, ampliando la linea di prodotti realizzati dalla Cooperativa Frolla. Il tutto, tramite lo sviluppo di un prototipo di prodotto dolciario della cioccolateria. Questo progetto che nasce per sopperire ad una doppia esigenza individuata da tutto il team della Cooperativa: da una parte, la mancanza di iniziative in grado di incrementare il livello sia quantitativo che qualitativo di inserimento di giovani disabili nel mondo del lavoro; dall’altra, la scarsa offerta di attività di socializzazione rivolte a chi si trova in questa condizione.

E, da oggi, grazie ai fondi ricevuti, per la cooperativa sarà possibile migliorare la propria risposta a questi bisogni. «Desidero fortemente ringraziare Unicredit», conclude Corona, «e tutti coloro i quali hanno contribuito alla nascita di Cioccofrolla».

Contenuti correlati