Media, Arte, Cultura

Let’s go, un esodato in viaggio da Napoli a Milano

Domani sera a Milano l'associazione Ronda della carità e della solidarietà celebra un anno di apertura del Centro Diurno Punto Ronda con la proiezione del film di Antonietta De Lillo co-prodotto dalla Rai e "sponsorizzato" da Paolo Virzì. Da non perdere

di Gabriella Meroni

Una festa e un film per festeggiare un anno di (intensa) attività. Così Ronda della Carità e Solidarietà Onlus festeggia il primo anniversario dell’inaugurazione del Centro diurno Punto Ronda, che lo scorso dicembre, dopo dodici mesi di apertura, aveva accolto 46 utenti, di cui 29 italiani e 17 stranieri. Si sono registrati 10 abbandoni a fronte di 11 inserimenti lavorativi, un reinserimento in famiglia e 3 inserimenti in comunità o casa protetta. Per celebrare l'evento, domani 11 aprile presso l’Auditorium di via Valvassori Peroni 56 a Milano si svolge una serata aperta ad amici, autorità ed ospiti in cui sarà presentato uno spettacolo che invita i cittadini a prendere coscienza di una realtà che convive accanto alla normalità, in cui dai racconti di chi è senza dimora, si può cadere senza preavviso e senza appigli preventivi.

La Marechiarofilm ha infatti concesso all'associazione di proporre una delle loro ultime produzioni in cui la Ronda della Carità e Solidarietà Onlus è stata coinvolta fin dall’inizio: “Let’s go” della regista Antonietta De Lillo. Il film è realizzato da Marechiarofilm in collaborazione con Rai Cinema ed è stato presentato al 32° Torino Film Festival nell'ambito della sezione Diritti & Rovesci a cura di Paolo Virzì. E’ la storia di Luca Musella, esodato in viaggio da Napoli a Milano, un’esperienza emblematica, simile a quelle delle persone che incontriamo in strada la sera e che ospitiamo al Centro diurno “Punto Ronda”.

Appuntamento dunque sabato 11 aprile 2015 alle ore 20.30: presenti in sala la regista, Antonietta De Lillo e il protagonista del film, Luca Musella. La serata vede la partecipazione della giornalista RAI Donatella Negri, ed è stata resa possibile grazie al supporto del Consiglio di Zona 3, del suo Presidente Renato Sacristani e della Presidente della Commissione Politiche Sociali Alessandra Naso. L’ingresso è gratuito a offerta libera.


Qualsiasi donazione, piccola o grande, è
fondamentale per supportare il lavoro di VITA