Sezioni

Attivismo civico & Terzo settore Cooperazione & Relazioni internazionali Economia & Impresa sociale  Education & Scuola Famiglia & Minori Leggi & Norme Media, Arte, Cultura Politica & Istituzioni Sanità & Ricerca Solidarietà & Volontariato Sostenibilità sociale e ambientale Welfare & Lavoro

Nasce l’alleanza europea per “Investire sui bambini”

Un anno fa la Commissione europea ha adottato la Raccomandazione "Investire sui bambini". Ora le organizzazioni attive nella lotta alla povertà danno vita a un'alleanza europea. Spagna e Gb paesi capofila

di Redazione

A un anno dall’adozione della raccomandazione “Investire sui bambini” per porre fine alla povertà infantile e promuovere il loro benessere, da parte della Commissione europea, la situazione dell’infanzia sta peggiorando in tutta Europa. Basta guardare i dati di Eurostat che stimano come più di un bambino su quattro viva in stato di povertà ed esclusione sociale, mentre 2.012 reports evidenziano un incremento delle famiglie senza tetta.

In occasione di questo primo anniversario dell'adozione della Raccomandazione, le Organizzazioni attive nella lotta alla povertà infantile per promuovere il benessere dei bambini, hanno deciso di lavorare insieme creando un'Alleanza europea per “investire nei bambini”.
Stanno unendo le forze, sulla base dei rispettivi ambiti di competenza, per sostenere l'attuazione della Raccomandazione a livello nazionale, regionale e locale, influenzando in ogni Paese i Governi sui processi decisionali e l'allocazione delle risorse nell’interesse dei bambini.

Le organizzazioni che lavorano con i bambini e le famiglie, infatti, stanno assistendo all’escalation di sofferenza sociale, aggravata dai tagli che i Governi stanno facendo al welfare. La Raccomandazione sottolinea l'importanza di adottare misure preventive volte a rompere il ciclo di povertà e disagio nei primi anni di vita del bambino, proponendo una strategia globale basata su tre capisaldi:
Accesso a risorse adeguate per i bambini e le loro famiglie
Accesso a prezzi accessibili di beni e servizi
Servizi di qualità e partecipazione dei bambini.

«È dal 2008 che i bambini sono stati sproporzionatamente colpiti dall’aumento della povertà e dall’esclusione sociale. La società non può permettersi di lasciare che i bambini crescano senza la possibilità di avere accesso a un’istruzione di qualità e al supporto necessario per sviluppare il loro pieno potenziale. Ecco perché accogliamo l'iniziativa di tante organizzazioni dell'Unione Euroepa per unire le forze a sostegno della Raccomandazione “Investire sui bambini”» ha dichiarato László Andor, commissario europeo per l'Occupazione, gli Affari Sociali «Lo dobbiamo ai nostri figli e a tutta la società per garantire il nostro futuro»

La Spagna e la Gran Bretagna sono i due paesi pilota dell'Alleanza europea.
Sos Villaggi dei Bambini Spagna è già parte del Gruppo spagnolo, guidato dall'Unicef. «È da anni che esprimiamo preoccupazioni per la povertà infantile nel nostro Paese: i bambini sono i più colpiti dalla crisi economica. Il tasso di povertà infantile in Spagna è uno tra i più alti dei paesi industrializzati. Essere sostenuti dall’Unione Europea e poterci alleare con organizzazioni affini può rappresentare un reale cambiamento per i nostri figli», ha detto Gabriel González-Bueno Uribe di Unicef.
L'Alleanza continuerà a rafforzare le attività di advocacy e sviluppare la capacità di garantire che la Raccomandazione si traduca in un cambiamento positivo e duraturo per tutti i bambini e le loro famiglie in Europa, soprattutto per quelli a rischio povertà ed esclusione sociale.
 


Qualsiasi donazione, piccola o grande, è
fondamentale per supportare il lavoro di VITA